Scrive il consigliere comunale Benni Possemato

VIRUS

L'intervento di Benni Possemato a proposito dell'apparentamento di Buongiorno Biella con il centrodestra

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06-06-2014 alle ore 00:00:00.
virus-560fc60e57a6b3.jpg
Benito Possemato

Marco Cavicchioli è un uomo corretto, forse troppo corretto persino per la politica locale, ma  lo ammiro per questo. Alla vigilia  del ballottaggio Marco ha chiesto  a tutti gli attori di supporto al   centro sinistra un parere sugli apparentamenti con le altre liste minoritarie. Fui quindi  interrogato quale parte attiva della sua coalizione e gli sintetizzai così la mia posizione a riguardo: “meglio perdere a schiena dritta che vincere inginocchiati ”, esattamente il contrario del pensiero politico di Donato Gentile che ha traghettato i profughi della lista di Buongiorno Biella nella sua già affollata coalizione. 

Buongiorno Biella è una lista civica  perdente nelle ultime elezioni comunali, di matrice cattolica ( l’opa politica lanciata ciclicamente dal più puro di turno su noi cattolici, come fossimo un gregge silente  incapace di  libero arbitrio, mi ha sempre fatto sorridere ), moderata, riformista, liberale e che ha  nel senatore  Gianluca Susta il suo unico mentore e fondatore. Il senatore è  un  politico di razza oltre che deus di buongiorno Biella ma, voti alla mano,   non ha certo brillato nelle ultime elezioni europee e amministrative, uscendone fortemente ridimensionato.  Con Susta politicamente  debole sullo scacchiere biellese ,  la ribellione al padre di due suoi peones storici quali Antonio Ramella Gal e Simone Mainardi ( convolati a nozze con Donato Gentile in cambio, pare, di un assessorato pesante e della poltrona da vicesindaco ), non mi ha stupito.

Ho preso con cautela, ma per veritiera, la possibilità che il senatore Susta  fosse davvero all’oscuro del colpo di mano nella sua lista, per lanciare un appello agli elettori di ogni sensibilità  chiamati domenica a decidere il futuro sindaco di Biella. Prima di crociare un nome tra Cavicchioli e Gentile, ditemi voi se non è un virus letale per la buona politica disinteressata, l’approccio al potere da “ago della bilancia” della coppia Ramella-Mainardi, due miracolati politicamente da Susta prima e da Barazzotto poi, seconde e terze linee storiche del centro sinistra biellese, con incarichi retribuiti e di prestigio pluriennali nell’amministrazione e nelle partecipate del comune di Biella e il cui ritorno alla città è tutto da verificare.

L’antidoto a questo virus tutto italiota  non si può certo inoculare nel corpo elettorale usando “l’ago della bilancia” di democristiana memoria. Che  Cavicchioli ci stia almeno provando riconosciamoglielo, Marco  si è fatto interprete di un nuovo stile di fare politica non accettando compromessi al ribasso e ricattatori  che da sempre ingessano il Paese, cosciente che in politica, come nella vita del resto,  potrà e potremo per questo anche perdere, ma con dignità. Diamogli credito.

Benito Maria Possemato
Consigliere comunale in Biella

Tags: virus, benito maria possemato, marco cavicchioli, Dino Gentile, Buongiorno Biella, ballottaggio

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia