di Paolo Furia

Vince un Pd forte, coeso, aperto

Il Partito Democratico Biellese si attesta sul risultato del 38,54% alle Elezioni Europee. Siamo in linea con la media delle province del Piemonte 2

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26-05-2014 alle ore 00:00:00.
vince-un-pd-forte-coeso-aperto-560fc555be0ea3.jpg
Paolo FUria, segretario provinciale del Pd

Riceviamo e pubblichiamo la riflessione sul voto alle Europee di Paolo Furia, segretario provinciale del Pd.

Il Partito Democratico Biellese si attesta sul risultato del 38,54% alle Elezioni Europee. Siamo in linea con la media delle province del Piemonte 2 (a Torino, provincia in cui la sinistra è tradizionalmente più forte, si attesta intorno al 42%), una media che va dal 36% di Cuneo al 40% di Novara. Perfettamente in linea con il PD Vercellese, dove si ottiene il 38,50%.

Faremo in questi giorni le nostre riflessioni sui flussi elettorali, ma quel che è chiaro è che il PD tiene interamente i suoi voti tradizionali ed allarga il bacino in maniera significativa. Recuperiamo consensi nel centrodestra e nell'astensione. Vince un partito democratico forte, coeso, aperto, che sa parlare con tutti e che sa tenersi unito. Vince il segretario nazionale Renzi, presidente del consiglio, che ha incarnato la speranza del cambiamento in un tempo di passioni tristi e paure corporative. Vince un PD fatto di tante persone, che fanno delle loro differenze un valore aggiunto. Vince la sensazione che, finalmente, si stia facendo qualcosa per cambiare il paese e per cambiare l'Europa. 

In molti hanno ironizzato sulla divisione del PD in correnti e sulla perenne lotta interna che ci anima. Questi risultati dimostrano invece che nel PD si discute, si litiga, animati da passione politica e da volontà di misurare le proprie idee; ma poi si corre tutti insieme, nel segno del rispetto e della trasparenza, rivolgendoci ai cittadini tutti senza chiedere da dove vengano e perché, senza rigidità e corporativismi. Il Partito Democratico Biellese riconosce il valore aggiunto rappresentato dal segretario Renzi per i risultati di questa tornata e rivendica il grande lavoro di squadra che, sul territorio, siamo stati capaci di costruire, gestendo le fisiologiche tensioni e difficoltà con fatica e determinazione, in vista di obiettivi comuni più alti.

Paolo Furia
segretario provinciale Pd

Tags: Paolo Furia, Pd, elezioni europee

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia