di Giuliano Ramella

Via, via, vieni via di qui

Siamo la capitale dei tumori, in particolare quelli polmonari, a causa dell'aria buona che tutti eravamo convinti fosse uno dei gioielli turistico-ambientali del Biellese.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05-04-2014 alle ore 18:30:00.
via-via-vieni-via-di-qui-560faa41eb7103.jpg
Giuliano Ramella

Via, via, vieni via di qui/ niente più ti lega a questi luoghi... (Paolo Conte)

Siamo la capitale dei tumori, in particolare quelli polmonari, a causa dell'aria buona che tutti eravamo convinti fosse uno dei gioielli turistico-ambientali del Biellese.  Adesso ci accapigliamo, tanto per migliorare la situazione, sul pirlogassificatore di Andorno che avrebbe un alto valore culturale se riuscissimo a usarlo per farci un bel falò delle criminali stupidaggini che vengono messe in circolazione. Intanto, mentre ci teniamo le arie tumorigene, ci candidiamo ad assumere la leadership mondiale nelle cure oncologiche: con il Fondo Tempia, con la Lilt, e con Tera che spenderà 100 milioni per farsi la sede con supermercato a Biella sud, mentre con metà investimento potrebbe far tutto all'ospedale (in procinto di svuotamento) che è già cablato per la medicina nucleare, e curare così anche il cancro che sta ammazzando il centro cittadino.

It's wonderful, it'wonderful, it's wonderful / good luck my babe...

Siamo il fanalino di coda del turismo piemontese.  Nel 2013 abbiamo perso il 7 % dei visitatori rispetto all'anno prima.  Però adesso, per il 2014, confidiamo nel Giro d'Italia che, facendo tappa ad Oropa, potrebbe intercedere affinché la Madonna Nera spinga sui pedali dei miracoli di cui abbiamo tanto bisogno.  Per l'anno prossimo stiamo a posto: con la Passione di Sordevolo, le legioni annunciate di turisti yankee e di cinesini portati con la navetta da Expo 2015 dovremmo fare il record storico assoluto delle presenze turistiche.  Per incrementarle, e allungare la permanenza da noi, si potrebbe elaborare in termini di marketing territoriale il seguente messaggio: vieni a respirare la nostra aria,  ti fa venire il cancro ma come te lo curiamo noi non ce n'è.

Chips, chips, du-du-du-du-du....

Siamo la capitale m-o-n-d-i-a-l-e della lana (Corcione UIB dixit), ma anche quella dei capannoni industriali dismessi, cattedrali trasformate in topodromi, milioni di metri cubi insufficienti a contenere tutta la disperazione dei venticinquemila senza lavoro oggi, domani e dopo.  E degli alloggi e delle aziende pignorate, e dei suicidi dai ponti che continuano ad essere senza protezione perché costano troppo, e dei capitali scudati e stermati sotto materassi di preziosa ciniglia. e del lusso insipido come un lesso e ridotto ad un dantesco lasso,  e degli out-let lasciati fuori dal circuito dello "shopping griffato".

Via, via, vieni via di qui / niente più ti lega a questi luoghi....chips, chips, du-du-du-du-du.

(giulianoramella@tiscali.it)

Tags: Giuliano Ramella, la paga del sabato

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia