Un week-end all'insegna della gastronomia

Venerdì inaugurazione dello Streetfood festival

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27-07-2016 alle ore 15:04:24.
Venerdì inaugurazione dello Streettfood festival 2
Venerdì inaugurazione dello Streettfood festival 2

Lo Streetfood Tour torna in Piemonte, a Biella per l’esattezza, dove da venerdì 29 luglio, nel piazzale Bergomi di Via Torino, darà vita allo “Streetfood Festival Biella” che porterà nella città piemontese (dalle 17 alle 24 di venerdì 29 e dalle 11 alle 24 di sabato 30 e domenica 31 luglio) i migliori prodotti cucinati sul momento e da assaporare “al volo” che rappresentano il meglio della cucina di strada italiana, e non solo: ci saranno infatti diverse specialità molto diffuse in altri paesi dell’Europa, in Africa e Sudamerica. Un evento che va a fare da collaterale alla notte bianca dello shopping programma per venerdì 29 luglio dall’Ascom e che attirerà migliaia di visitatori.

«Ormai anche in Piemonte il cibo di strada con la tendina non è una novità – commenta il presidente dell’Associazione Streetfood, Massimiliano Ricciarini – e siamo molto contenti di poter collaborare ancora una volta con una realtà così importante come l’Ascom a riprova del fatto che i nostri eventi servono ad arricchire a livello qualitativo le iniziative dei centri storici di città come Biella».

La notte bianca dello shopping è organizzata dall’agenzia Nova Eventi di Novara, con la collaborazione di Ascom. L’evento si inserisce nel programma dei "venerdì di luglio" in cui la città vive le sue notti estive. L'obbiettivo è quello di portare nel cuore di Biella non solo i cittadini ma anche di aumentare l’indotto turistico. «Ormai lo Street-Food riscuote grande interesse sia da parte degli amanti della cucina, che non devono fare centinaia di chilometri per assaggiare una specialità, che dai media dove vengono dedicate intere trasmissioni a questo nuovo modo di degustare» dice Andrea Bergomi, proprietario dell'area «il nostro evento vuole essere una festa per far vivere e far apprezzare la Città non solo ai biellesi ma anche a chi non è di Biella».

I cibi di strada presenti. Un giro del mondo attraverso i sapori di strada. dagli “arrosticini” di pecora abruzzesi; dalle bombette di Alberobello, al fritto di pesce nel cono di San Benedetto del Tronto. Ci saranno poi anche i cibi di strada toscani, come i “tortelli fritti di patate del Casentino”, il lampredotto, la trippa, la ribollita e tanti altri. Per chi desidera poi provare altre specialità europee o di altri continenti potrà spaziare tra la grigliata di carne argentina (“Asado”) o il dolce tipico “Kurtos Kalacs” della Romania. Da bere le birre artigianali piemontesi e tante altre delizie di strada.

Lo Streetfood Tour. La tappa di Biella rappresenta il ventiduesimo di oltre quaranta appuntamenti previsti dall’Associazione nazionale Streetfood in tutta Italia. Obiettivo è quello di far divertire il maggior numero di appassionati attraverso la cultura del cibo di strada. Solo nel 2015 sono stati raggiunti in tutta Italia quasi due milioni di persone. Un format di successo non solo per gli organizzatori degli eventi, ma da condividere con gli operatori economici del settore e le realtà territoriali che hanno creduto in questo progetto. Anche decine di eventi collaterali, momenti di confronto e convegni, un concorso dedicato alla stampa nazionale e decine di concerti che hanno fatto da sfondo alle varie tappe.

L’Associazione Streetfood. Nata ad Arezzo nel 2004, è stato il primo progetto in Italia a promuovere il cibo come cultura e il cibo di strada come format vincente in quanto “riassume in un cartoccio” storia e tradizioni di ogni regione d’Italia da gustare con le mani. Nel 2015 sono stati 28 gli eventi in tutta Italia toccando quasi due milioni di persone che hanno consumato cibi di strada in quantità record.

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia