L'università delle idee cambia forma per la 15ª edizione

“Unidee” si presenta con una nuova veste

In occasione della sua quindicesima edizione nel 2014, “Unidee”, l’università delle idee cambia forma, proponendosi con un nuovo programma capace di far partire una riflessione, una ricerca e una progettualità che possa rinnovare il discorso globale dell'

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01-07-2014 alle ore 00:00:00.
unidee-si-presenta-con-una-nuova-veste-560fc998907533.jpg
Presentata la nuova edizione di Unidee

In occasione della sua quindicesima edizione nel 2014, “Unidee”, l’università delle idee cambia forma, proponendosi con un nuovo programma capace di far partire una riflessione, una ricerca e una progettualità che possa rinnovare il discorso globale dell'arte per la trasformazione sociale nel cui ambito è stata uno dei primi modelli. Un programma aperto svolto all'interno di una struttura flessibile durante un periodo di alcuni mesi, basato su unità settimanali, cui i partecipanti si iscrivono disegnandosi un personale percorso formativo su misura, attraverso uno strumento online (www.cittadellarte.it/unidee) pensato per facilitare i contributi dei partecipanti stessi, stimolati e guidati da un mentore internazionale.

La nuova formula Unidee è scaturita da una serie di incontri di progettazione durante l'inverno 2013-2014  che hanno visto la partecipazione di esperti internazionali impegnati a confrontarsi e a esplorare lo stato delle residenze d'artista nel mondo e le prospettive che si aprono alle piattaforme educative in relazione ai profondi cambiamenti che hanno caratterizzato questi ultimi anni.

Coerentemente con la radice del pensiero di Pistoletto, il ruolo dell'artista nella società contemporanea è sempre più impegnato nel contribuire ad una progressiva riappropriazione di una posizione attiva e creativa in ogni ambito del vivere comune. Nel panorama di una crisi generalizzata non solo dei sistemi economici ma anche dei riferimenti culturali e identitari i movimenti di cittadinanza attiva da una parte si diffondono in ogni angolo del globo, dall'altra non sembrano avere sufficiente massa critica e incidenza concreta.

Cittadellarte sente la necessità di formare una visione e delle competenze che sappiano sia articolarsi nella dimensione locale dei singoli contesti, sia riconoscersi in un movimento globale di progressiva richiesta di sovranità, rinnovando la nozione di democrazia attraverso un impegno quotidiano e attivo, ciò che noi chiamiamo Demopraxia.
Unidee vuole  formare “artivatori”  (attivatori di processi di trasformazione sociale attraverso idee e progetti creativi”), una  professionalità che riunisce le caratteristiche e le competenze dell’artista, del curatore, dell’imprenditore e del progettista sociale. Le settimane di residenza saranno aperte a practioners, artisti, studiosi, curatori, così come a chi sia interessato ad approfondire gli specifici temi della pratica artistica nella sfera sociale, sviluppati dai mentori insieme ad un gruppo multidisciplinare internazionale.

Due settimane del programma saranno specificatamente dedicate a un'analisi approfondita di Cittadellarte come organismo d'arte assodato ma in continua evoluzione, in modo da consentire ai candidati che saranno particolarmente interessati di includere all'interno del proprio piano personale di residenza un focus sul modello Cittadellarte.

Tags: unidee, università delle idee, biella, Cittadellarte

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia