Organizzano Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa

Un week end con i grandissimi dell'atletica

Circuito Città di Biella e Giro Podistico Internazionale di Pettinengo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16-10-2015 alle ore 10:31:32.
Un week end con i grandissimi dell'atletica 3
Bernard Dematteis

Puntualissimo a metà ottobre arriva l’appuntamento con la “Grande Atletica” sulle strade Biellesi. Lo staff di Biella Sport Promotion e Gruppo Amici Corsa sono pronti per la nuova sfida organizzativa con il loro avvenimento Clou Il Circuito Città di Biella ed il Giro Podistico Internazionale di Pettinengo. La gara  su strada è cresciuta al punto da diventata ormai uno dei classici del panorama nazionale tanto da essere ormai indicata da tecnici ed addetti ai lavori tra le 3 migliori gare su strada in Italia.

Toccherà a Biella aprire le ostilitàdomani alle 14,30 con la 24^edizione del Circuito di Biella. Sarà come ormai succede dal 1992, una “Doppia Sfida” con il prologo di sabato in Piazza Duomo a Biella, che nonostante i “lavori in corso” continuerà ad essere teatro delle sfide scolastiche , con il contorno di Prove sul Miglio su cui svettano le 2 gare Internazionale i solito immancabile spazio ai Ragazzi dello Special Olympics , e la novità della “Staffetta del “FAIR PLAY” organizzata in stretta collaborazione con il Panathlon di Biella , un concentrato di spettacolo che fanno del Circuito Città di Biella una delle gare più spettacolari che si disputano nei centri storici delle grandi Città.

Gli orari delle gare Top:  la Femminile andrà in scena alle 15,00, tra una manche e l’altra della Staffetta delle Medie Inferiori mentre la prova TOP maschile andrà in scena alle 15,40 dopo la 2^manche e prima della “Staffetta del “FAIR PLAY” che tra l’altro vedrà scendere in campo l’azzurra Valeria Roffino (Polizia Penitenziaria) e l’ex primatista Italiana nonchè vincitrice di 3 edizioni del miglio di Biella Marzena Michalska (Polizia).


Le gare Top del Miglio Femminile vedrà la sfida tra la giovanissima etiope Alemitu Hawi vice campionessa del mondo junior dei 5000 mt lo scorso anno a Eugene e bronzo lo scorso anno a Biella e la “Ceca” Kristina Maki , 4 un anno fa , ma reduce dalla vittoria delle universiadi in Corea In chiave Italiana 2 giovani talentuose, Giulia Aprile (CS Esercito) e Laura Dalla Montà (GS Valsugana Trentino).

Al maschile si annuncia una bellissima gara apertissima per la presenza del vincitore 2014, il serbo d’italia Goran Nava, che dovrà vedersela con i quotati keniani Kaptingeie e Kangogo, in chiave Italiana ritorneranno il poliziotto Francois Marzetta, il torinese Stefano Guidotti, a podio nelle ultime 2 edizioni, mentre per la “Top Five” si candidano anche Machmach e Fris.

A Pettinengo , nonostante i tempi sempre più duri, sarà una competizione di primissimo piano, come vuole la tradizione degna della storia del “Giro”.
Le gare Top saranno ancora nel segno dell’Africa come succede ormai da oltre un decennio, che proporranno in chiave azzurra la presenza del quartetto che ha conquistato l’oro a squadre ai recenti mondiali di corsa in montagna guidate dal CT Paolo Germanetto.

Sfida Etiopia Kenia al femminile.
Ritroveremo Alemitu Hawi vice campionessa del mondo junior dei 5000 mt lo scorso anno a Eugene, e seconda un anno fa, che andrà a sfidare altre 2 keniane al debutto in Italia, Carolyne Jepkosgey e Caroline Cherono.
Purtroppo nelle ultime ore si è avuta la cancellazione della campionessa del mondo di corsa in montagna Stella Chesang che ha avuto problemi con il visto.
Ci sarà comunque tanta Italia però come non succedeva da anni, ci saranno le biellesi Valeria Roffino (sempre presente sin dalle gare giovanili dove ha collezionato 4 successi) e che dovrà riscattare l’opaca prova del 2014 (solo 9^) e Valentina Costanza ( che torna dopo anni, lei che vinse 2 volte tra le giovani), la trentina Federica Dal Ri , la siciliana al debutto a Pettinengo Silvia La Barbera e le brillanti piemontesi e in grande crescita Sara Brogiato e Martina Merlo.
Si propone per i primi posti anche la “Ceca” Kristina Maki, brillante 5^ un anno fa e che nel mentre ha conquistato in Estate la prova dei 5000 mt. alle Universiadi in Korea.
Sarà una sfida nella sfida, quella per il successo in chiave africana, quella per la vittoria tra le Italiane, molte già in preparazione per l’imminente stagione di cross.

Al Maschile parte favorito l’Etiope Muktar Edris, 2° nel 2012 quando si presentava con il titolo mondiale junior dei mt.10.000, 1° un anno fa e fresco vincitore del Giro al Sass di Trento di sabato scorso ma soprattutto uomo per tutte le stagioni e tutte le specialità e capace di vincere la 5 Mulini a febbraio, il bronzo ai mondiali di cross a marzo, il titolo etiope dei 10.000 a giugno e di vincere anche su strada a Trento il giro “Al Sass” una settimana fa.
Gli avversari per il podio sono soprattutto l’Ugandese, bronzo mondiale di Maratona Solomon Mutai , ed una serie di brillanti africani con occhi soprattutto per 2 giovani eritrei provenienti dalla “scuderia olandese” di Jos Hermes , Miebale e Ghebreselasie.
Al via anche l’ucraino Matviychuk, che ritorna a Pettinengo.
Ma occhi e applausi domenica saranno soprattutto per gli azzurri Campioni del mondo di Corsa in Montagna, che proprio sui saliscendi pettinenghesi potranno far bene. Saranno a Pettinengo Bernard Dematteis, vicecampione del mondo il gemello Martin, quarto a Betws insieme ai compagni di squadra Xavier Chevrier (7°) e Alex Baldaccini (12°).

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia