Le condizioni della caviglia potrebbero anche portare allo stop del numero 20

Un solo pensiero in casa Angelico: Alan Voskuil

Sono ore decisive per il futuro di Alan Voskuil.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 18-03-2015 alle ore 00:00:00.
un-solo-pensiero-in-casa-angelico-alan-voskuil-560fe622af4043.jpg
L’infortunio alla caviglia della scorsa estate ha presentato il conto ad Alan Voskuil

Sono ore decisive per il futuro di Alan Voskuil.

Le condizioni del tiratore Usa - con passaporto danese - sono note a tutti da ormai diverso tempo: Voskuil soffre ancora per i postumi del brutto infortunio alla caviglia rimediato nel corso del ritiro precampionato a Bormio. La scorsa estate il giocatore si era fermato per qualche giorno, poi aveva ripreso a lavorare e per tutto il girone di andata e la prima fase di EuroChallenge aveva dato un contributo fondamentale alla causa rossoblù. Ma il problema non era affatto risolto ed è risaputo già da diverse settimane che la prossima estate sarebbe in programma un intervento chirurgico per risolverlo.

Purtroppo, però, negli ultimi tempi l’infortunio ha presentato il conto. Il giocatore accusa parecchio dolore, tanto da fare parecchia fatica a sprintare per uscire dai blocchi e pure per caricare il tiro. Per non parlare poi delle rotazioni difensive, dove giocoforza si trova spesso in ritardo nel dover inseguire l’avversario. A questo si è poi aggiunto da qualche tempo un guaio di natura tendinea a una spalla. Il che non aiuta di certo. Anzi, complica e non poco un quadro clinico che di per sé non appare propriamente “bellissimo”, per così dire.

Voskuil appare in logica difficoltà da almeno quattro-cinque partite, pur senza prendere in esame l’ultima sfida a Mantova, dove si è presentato in campo praticamente senza allenamenti in quanto la scorsa settimana ha dovuto fare i conti con una forma influenzale che gli ha provocato le fastidiosissime placche in gola, costringendolo a sottoporsi a una cura antibiotica.

«Alan è un ragazzo generosissimo - ha spiegato il general manager rossoblù Marco Sambugaro poche ore prima della riunione di ieri -. Dimostra un attaccamento pazzesco a questa maglia e nutre un profondo rispetto nei confronti dei compagni. Fosse per lui giocherebbe sempre. E’ innegabile però come la caviglia gli crei non pochi problemi. Lui non intende arrendersi, ma ad oggi non è assolutamente da escludere la possibilità di un suo stop».

Tags: angelico pallacanestro biella, Alan Voskuil, general manager marco sambugaro, stop, infortunio caviglia

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

  • Una serata per single

    19-11-2017
    Sull'onda del successo della scorsa edizione, torna anche quest'anno la serata open “Single Senza Tempo”. Organizzata dal rinomato locale...
  • Una domenica con tantissime cose da fare

    19-11-2017
    Arte al Centro 2017 fino al 31 dicembre 2017 - Mostre - Orario: 18,30 Cittadellarte, Via Serralunga 27 Biella Una rassegna di mostre, incontri e seminari...
  • Un sabato con tantissime cose da fare

    18-11-2017
    Arte al Centro 2017 fino al 31 dicembre 2017 - Mostre - Orario: 18,30 Cittadellarte, Via Serralunga 27 Biella Una rassegna di mostre, incontri e seminari...

Salute e Green

Post Del 13-09-2017
Sorpreso in auto con droga, non aveva patente, assicurazione e revisione 3 Sorpreso alla guida di un'autovettura in possesso di un piccolo quantitativo di droga, a seguito degli accertamenti da parte degli agenti della Questura...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia