Strade senza uscita

Senso Vietato - La rubrica di Paolo Mander

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17-10-2015 alle ore 11:57:19.
Strade senza uscita 2
Paolo Mander

Non sapendo come diversificare l’offerta politico/viabile per il territorio, i nostri amministratori provinciali degli ultimi 10/15 anni hanno scelto “strade” diverse per il previsto/presunto, e ora defunto, peduncolo autostradale: la destra a Carisio, la sinistra a Santhià (politicamente corretto). Avrebbero potuto dire il contrario, non cambiava nulla, salvo che i sostenitori dell’una o dell’altra proposta avrebbero argomentato dottamente invertendo il soggetto.

Strade che, in comune, hanno avuto il solo fatto di rimanere asfaltate alle pagine dei giornali locali; ostaggio di invettive politiche, calcoli sulle percorrenze, ripercussioni sul traffico dei trattori e via discorrendo. L’odore di asfalto caldo non l’abbiamo mai sentito ne, forse, lo sentiremo mai.

Ai biellesi, in linea di massima, non fregava un granché di quale sarebbe stato il casello di collegamento autostradale a Biella, l’importante, per molti di essi, era che se ne facesse uno, per migliorare la viabilità e ridurre il noto isolamento della nostra Provincia. Ma siccome, da italiani, siamo anche un po’ bizantini (basta prestare orecchio alle ordinazioni di caffè al bar in un minuto per cogliere il numero di varianti) avremmo altre frecce al nostro arco per aprire i confini del Biellese.

Gli sciatori chiedono il completamento della Mongrando-Settimo, bloccato dai “Balmetti”; e i più ancora l’autostrada (ma che il biglietto costi poco!). Tra i progetti dimenticati, libero da costi astronomici e da resti archeologici, c’è poi il tanto datato quanto ibernato progetto di prosecuzione della Biella-Cossato fino al Rollino. Ma che fine ha fatto? E perchè non se ne parla più?

Solo 13 km in linea d’aria (con il Sesia in mezzo, d’accordo) ci separano dalla A26; basterebbe allungare la superstrada… Malpensa, i laghi, l’alto novarese… tutto più comodo e vicino a noi; una finestra aperta verso una futura “pedemontana”. Del progetto e del suo finanziamento non ne parla più nessuno. Barazzotto, Pichetto: se ci siete, battete un colpo.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia