Battuto in finale 3-1 il Giò Sport Rho

Sprint Virtus Biella campione d'Italia Pgs

La SprintVirtus Biella è campione d'Italia Pgs nella categoria Libera. Domenica mattina a Barcellona Pozzo di Gotto - in Sicilia - le nerofucsia hanno completato nel miglior modo possibile il loro percorso stagionale.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10-06-2014 alle ore 00:00:00.
sprint-virtus-biella-campione-ditalia-pgs-560fc65525aba3.jpg
Le campionesse nerofucsia

La SprintVirtus Biella è campione d'Italia Pgs nella categoria Libera. Domenica mattina a Barcellona Pozzo di Gotto - in Sicilia - le nerofucsia hanno completato nel miglior modo possibile il loro percorso stagionale. Un percorso iniziato in Prima Divisione a settembre, continuato tra mille problemi di formazione sia in Fipav, sia in Pgs, per infortuni e defezioni sino a dicembre e che da gennaio a oggi ha riservato solo grandi soddisfazioni: cementato il gruppo e arrivate le prime vittorie la squadra è cresciuta esponenzialmente soprattutto nel carattere.

Dopo aver sconfitto 2-0 le padrone di casa e 2-1 il favorito Melzo nel girone iniziale e dopo aver eliminato a fatica 2-1 le toscane del Sarteano in semifinale, le ragazze di coach Michael Chauviere hanno giocato la gara quasi perfetta in finale contro il Giò Sport Rho, avversario di tante battaglie fin dalla categoria Under18.

Il primo set si è rivelato subito ricco di emozioni: La SprintVirtus è partita bene, volando sino a +6, salvo poi subire delle milanesi, che si sono portate a un passo dal successo sul 21-24. Non è finita, però, e con una nuova, strepitosa rimonta Chiavazza ha infilato un parziale di 5-0 che le ha consentito di cambiare campo in vantaggio, con il set concluso sul 26-24. Seconda frazione tutta in testa per le ragazze di Chauviere, ma sul 23-15 un attimo di appannamento ha concesso un break di sei punti al Rho, rientrato sino al 23-21 prima della chiusura sul 25-22 che è valso un rassicurante 2-0. Con il doppio vantaggio la squadra biellese ha continuato a giocare a mille e nel terzo set si è portata avanti addirittura di otto lunghezze, sul 18-10. A questo punto qualcosa si è inceppato nell’attacco virtussino, la palla non voleva più saperne di andare a terra nell’altra metà del campo e le lombarde, recuperando punto dopo punto, hanno infilato un parziale di 12-2, che ha permesso loro di operare il sorpasso (22-20) e chiudere poi 25-23, riaprendo così le sorti di una finale che sembrava già decisa. Letteralmente furibonda per il set buttato, la SprintVirtus è tornata sul parquet con una “fame” incredibile, dominando la quarta frazione e aggiudicandosi vittoria e titolo con un eloquente 25-15.

La SprintVirtus ha sollevato così la Coppa di Campione Nazionale ed è la terza volta per alcune atlete di questo gruppo: Francesca Franzolin, Chiara Sappino, Giada Dibenedetto e Carola Alia avevano infatti già vinto il tricolore U18 in Calabria due stagioni fa e quello Under 20 in Liguria l’anno scorso. Secondo titolo anche per Fatima Oueld, che era stata protagonista in Calabria due anni fa, mentre è la prima volta per Erica Sartini, Deborah Selva, Elisa Feletti, Valentina Venturino e per le giovani Under16 Eleonora Venturino e Francesca Mamino.

«Sono contento e orgoglioso della squadra - è il commento di un entusiasta coach Michael Chauviere -, di come si è comportata dal primo all’ultimo punto di questo torneo: anche nei momenti difficili ha saputo rimanere concentrata verso l’obiettivo finale, mantenendo quell’umiltà e quella grinta necessarie in occasioni del genere. Non eravamo noi i favoriti della vigilia, ma abbiamo dimostrato sul campo di meritare questo titolo. Non ci siamo fatti influenzare da nulla, né dalla spavalderia di alcune squadre avversarie né dal tifo avverso durante la finalissima, un aspetto normale considerando il fatto che giocavamo contro una lombarda e altre due corregionali erano in tribuna. Il ringraziamento, oltre agli organizzatori perfetti in tutto, va alle ragazze della squadra di Barcellona, che invece hanno voluto sostenerci a gran voce: condividiamo questa vittoria anche con loro».

Il tabellino. SprintVirtus Biella-Giò Sport Rho 3-1 (26-24, 25-22, 23-25, 25-15) SprintVirtus: Franzolin 2, Oueld 5, Dibenedetto 18, Sartini 10, Feletti 18, Sappino 11, Selva 0, Mamino 3, V.Venturino 0. Libero Alia. Ne. E. Venturino. All. Chauviere. Dirigenti: Sappino e Marini.

Tags: Sprint Virtus, biella, volley, pallavolo pgs, campioni d`italia

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia