Realizzata da Csi Piemonte

Sicurezza sulla neve: un'App ti aggiorna su rischio valanghe e previsioni

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03-02-2014 alle ore 14:46:08.
sicurezza-sulla-neve-unapp-ti-aggiorna-su-rischio-valanghe-e-previsioni-560fa59477bf83.jpg
L'App MeteoVetta è già scaricabile in versione Android da Google Play

Utilizzare il cellulare per andare in montagna in tutta sicurezza. Con questo obiettivo, l’assessorato all’economia montana ha realizzato l’APP Meteo VETTA, un’applicazione, che permette con un semplice in un click di poter essere aggiornati sulle condizioni meteo, neve e le segnalazioni del pericolo valanghe per 13 settori alpini e 3 collinari del Piemonte, aggiornati in tempo reale.

L’applicazione consente di visualizzare in modo dinamico e interattivo, sulla base cartografica di Google maps, i dati e le previsioni del tempo emesse dall’Arpa Piemonte, ogni giorno, relative alla giornata in corso e ai due giorni successivi.

Tramite un intuitivo menù è possibile selezionare la località prescelta, o il giorno preferito (oggi, domani o dopodomani) dei comprensori montani piemontesi per vedere le indicazioni  meteorologiche dettagliate (pioggia, temperatura, con l’indicazione dei livelli minimi e massimi, grado di  umidità, velocità e direzione del vento e la precipitazione cumulata nell’ultima ora) e avere costantemente sotto controllo l’altezza delle neve caduta nelle ultime 24 ore e l’indice di pericolo valanga secondo la scala europea.

L’applicazione dispone inoltre di una mappa geolocalizzata interattiva, realizzata con l’utilizzo di Google Maps, che fornisce i dettagli previsionali della stazione meteo più vicina al punto in cui ci si trova. È inoltre possibile visualizzare i dati più recenti e quelli indicati come preferiti.Infine sono presenti le legenda del Meteo e della scala europea di pericolo valanghe oltre che la mappa settori.

 “Non c’è sicurezza  – spiega Gian Luca Vignale, assessore alla montagna della Regione Piemonte – senza un’adeguata informazione e questa regola vale soprattutto in montagna. Per questo motivo, grazie anche alle risorse europee, abbiamo voluto dare un servizio immediato, di facile uso e soprattutto a disposizione di tutti”.

“Il servizio – prosegue Vignale -  è dedicato a tutti coloro che frequentano la montagna piemontese, per una sciata o per una semplice passeggiata, con la speranza che  grazie a questa applicazione si possa diffondere una cultura della sicurezza in montagna che permetta a tutti di informasi delle condizioni nivo-metereologiche. Come infatti accade al mare, dove prima di farsi un bagno si guarda il colore della bandiera, anche in montagna prima di salire in quota è importantissimo conoscere l’indice di pericolo valanghe, su una scala da 1 a 5, e sapere quanta neve è caduta nelle ultime ore”.

Con questa app si è voluto implementare Meteo VETTA, servizio meteo on line della rete escursionistica piemontese, realizzato nell’ambito del programma del Progetto di cooperazione tra Italia e Svizzera “V.E.T.T.A.” (Valorizzazione delle Esperienze e dei prodotti Turistici Transfrontalieri delle medie e Alte quote).  L’applicazione, è stata realizzata dal CSI in collaborazione con Arpa Piemonte ed è ora disponibile in versione Android, scaricabile su Google Play ma tra qualche settimana anche  la versione IOS dell’App Store.

Tags: Redazione

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia