Domenica si svolge il raduno dei coscritti del 1932. All’inizio erano in 600

“Siamo rimasti in 150, ma teniamo duro”

Era il 1964: l’anno in cui Saragat diventava presidente della Repubblica e Johnson degli Stati Uniti, “Per un pugno di dollari” usciva nelle sale e Bobby Solo cantava “Una lacrima sul viso”. Ma era anche l’anno in cui i coscritti e le coscritte del 1932 d

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09-04-2014 alle ore 00:00:00.
siamo-rimasti-in-150-ma-teniamo-duro-560faa837c0a83.jpg
Un raduno dei coscritti del 1932

Era il 1964: l’anno in cui Saragat diventava presidente della Repubblica italiana e Johnson presidente degli Stati Uniti, “Per un pugno di dollari” usciva nelle sale e Bobby Solo cantava “Una lacrima sul viso”. Ma era anche l’anno in cui i coscritti e le coscritte del 1932 della provincia di Biella, allora poco più che trentenni, si riunivano per la prima volta, dando vita a una tradizione che, di anno in anno, si è perpetuata fino ad oggi.

Da mezzo secolo il folto gruppo di coetanei si riunisce annualmente ed ininterrottamente per spegnere le candeline insieme, festeggiando, prima ancora degli anni che passano, la bellezza di uno spirito di gruppo che pare non deteriorarsi nel tempo. Quest’anno, giunti al 51esimo raduno che si celebrerà domenica, i partecipanti raggiungono insieme la meta degli 82 anni. «Un tempo eravamo in 600, lo scorso anno ci siamo ritrovati in 150, quest’anno vedremo» rende conto il fotografo Sergio Fighera, vera anima del gruppo, constatando l’inevitabile assottigliarsi del gruppo.

Gaia Quaglio

Ampio servizio in edicola oggi sulla Nuova Provincia di Biella

Tags: coscritti 1932, biellese, biella, Sergio Fighera

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia