Marco Abate chiede un gesto da parte delle amministrazioni comunali biellesi

"Serve un segnale forte contro la guerra"

Marco Abate: "Nel nostro piccolo, chiedo sia dato dalle amministrazioni del Biellese un segnale forte contro questa assurda guerra, che, attraverso un dibattito o un ordine del giorno condiviso, stigmatizzi i comportamenti di chi continua a uccidere: è un

Stampa Home
Articolo pubblicato il 06-08-2014 alle ore 00:00:00.
serve-un-segnale-forte-contro-la-guerra-560fcc89baf853.jpg
Marco Abate di Cossato Futura

Riceviamo e pubblichiamo la lettera di Marco Abate, membro della lista civica "Cossato Futura".

"Il comune di Cossato è sempre stato in prima linea per diffondere, per quanto possibile, la cultura della pace, come il gemellaggio con il villaggio arabo israeliano di Nevè Shalom - scrive -. E’ chiaro che tutte queste iniziative non sono servite per risolvere le gravissime e purtroppo irrisolte problematiche della terra di Palestina. Il principio fondante di queste iniziative era quello di diffondere e sostenere la cultura della pace nelle nostre scuole e nelle nostre città, ed aiutare tutti, in particolare i giovani, a capire la necessità di affrontare i conflitti in modo pacifico, non solo per quanto riguarda le tragedie mediorientali, ma anche nei piccoli grandi conflitti di ogni giorno. Pensando a queste iniziative e in qualità di ex assessore alla Pace del comune di Cossato, mi sembra doveroso da parte mia, in un momento così tragico, lanciare un appello. Le notizie narrano di una Gaza bombardata. Le agenzie parlano di più di mille morti, migliaia di feriti, persone che hanno per sorte un tragico destino e in dote un futuro che non c'è. Ognuno avrà le proprie ragioni, ma vorrei che non si versasse sangue per questo. Nel nostro piccolo chiedo sia dato almeno un segnale da parte delle Amministrazioni del biellese, e di quella di Cossato, un segnale forte contro questa assurda guerra che attraverso un dibattito o un ordine del giorno condiviso, stigmatizzi i comportamenti di chi continua a uccidere: è una vergogna che non può passare inosservata a chi è distante".

Tags: Marco Abate, segnale contro la guerra, cossato, Palestina

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia