Se ne aggiungono altri 23 che perderanno la cattedra per essere impiegati in altri posti

Scuola, tagliati 13 docenti

E’ stato confermato il taglio di tredici docenti alle scuole superiori. Una situazione insostenibile a parere del FLC CGIL che ha “combattuto” per far si che ciò non accadesse.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03-07-2014 alle ore 00:00:00.
scuola-tagliati-13-docenti-560fc9aa323133.jpg
Scuola, tagliati 13 docenti

E’ stato confermato il taglio di tredici docenti alle scuole superiori. Una situazione insostenibile a parere del FLC CGIL  che ha “combattuto” per far si che ciò non accadesse.
“A settembre, con l’avvio dell’anno scolastico, sulle cattedre delle scuole Superiori della nostra Provincia avremo tredici docenti in meno, – comunica Marco Ramella Trotta, sindacalista della CGIL – quando invece saranno preseti in aula 170 studenti in più. La gestione dell’organico e delle classi, con questi numeri, creerà una situazione inaccettabile con classi formate al di fuori dele regole e in violazione delle stesse norme di sicurezza”.

Dati questi a cui si aggiungono 23 docenti che perderanno la cattedra e dovranno essere impiegati in altri posti.

La FLC CGIL di Biella dichiara che continuerà in ogni sede a richiedere unità aggiuntive di personale. Il sindacato è pronto  a ogni tipo di mobilitazione per ottenere le risorse necessarie per far funzionare le scuole.

I problemi per l’istruzione però, non sono finiti qui. Lunedì sono terminati i contratti a tempo determinato per i precari che lavorano all’interno delle scuole. Si tratta d’insegnanti e personale ATA che hanno ottenuto un incarico annuale. Allo scadere del contratto, grazie all’intervento del sindacato FLC CGIL di Biella, alcuni di loro sono riusciti ad ottenere una proroga. Di fatto, alcuni docenti, lavoreranno fino al termine degli esami di maturità; invece, per i bidelli, tecnici e impiegati di ufficio, la protrazione è fino al 31 di agosto, per permettere di tenere aperte le scuole. Questo provvedimento però, non è stato applicato a tutto il personale precario, bensì solo alla parte che è stata autorizzata dall’amministrazione in seguito alla richiesta dei dirigenti. Gli altri hanno dovuto iscriversi come disoccupati al centro per l’impiego, ricevendo così la quota di TFR che gli spettava per l’anno lavorativo, iniziando a percepire l’ Aspi o Mini-Aspi.

“Sono dei costi non irrilevanti per le amministrazioni - queste le parole di Marco Ramella Trotta - la quota di TFR che deve essere versata ad ogni precario è pari circa ad una mensilità. Inoltre, inizieranno a percepire la disoccupazione, che è a carico della collettività. In termini economici, sono grandi spese che potrebbero essere evitate. Basterebbe renderli tutti lavoratori di ruolo, o per lo meno far sì che il contratto duri fino al 31 di agosto”.

Elisa Porelli
Virginia Cerato

Tags: tagli scuola, scuole superiori, tagliati tredici docenti, biella, biellese, sindacati

Attualità

Cronaca

  • Colpo grosso dei ladri

    25-06-2017
    Ladri scatenati ieri sera. A Valdengo, i soliti ignoti si sono introdotti in una casa di via Roma - di proprietà di un uomo - rubando un televisore...
  • Bimbo rischia di annegare in piscina

    25-06-2017
    Si trova ricoverato in gravi condizioni e in prognosi riservata nel reparto di rianimazione dell'ospedale Regina Margherita di Torino il bambino di sette...
  • Perdita d'acqua, vigili del fuoco al lavoro

    25-06-2017
    Vigili del fuoco e tecnici del Cordar sono intervenuti questa mattina a Lessona per risolvere il problema di una perdita d'acqua.

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia