Presentato oggi il nuovo general manager di Pallacanestro Biella

Sambugaro nuovo gm rossoblù. Il primo pensiero è per Gabriele Fioretti

Marco Sambugaro è il nuovo general manager di Pallacanestro Biella. Lo ha annunciato lo stesso club rossoblù nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, ma la notizia era nell'aria ormai da diverse settimane.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29-01-2015 alle ore 00:00:00.
sambugaro-nuovo-gm-rossoblu-il-primo-pensiero-e-per-gabriele-fioretti-560fe084cf4533.jpg
Il presidente Massimo Angelico con Marco Sambugaro

Marco Sambugaro è il nuovo general manager di Pallacanestro Biella. Lo ha annunciato lo stesso club rossoblù nella conferenza stampa di oggi pomeriggio, ma la notizia era nell'aria ormai da diverse settimane.

Sambugaro - che raccoglie l’eredità di Gabriele Fioretti - è nato a Werneck, in Germania, il 14 gennaio 1971, da papà veneto e mamma tedesca. Cresciuto a Milano, vanta un passato illustre sul parquet. Play-guardia, ha debuttato in serie A con la maglia dell’Olimpia nella stagione 1992/1993. Ha indossato i colori dell'Aresium, di Cantù, Montecatini, Livorno, Scafati, Siena, Novara e Jesi e ha chiuso la carriera da giocatore nel 2010 con Piacenza, Società per la quale dalla stagione successiva ha accettato l’incarico di gm. Da giocatore ha vinto una Coppa Korac (con Milano nel 1992/1993), due Scudetti (con l'Olimpia nel 1995/1996 e con la Mens Sana Siena nel 2003/2004), una Coppa Italia (sempre con Milano, nel 1996) e ha conquistato la medaglia d'Argento ai Giochi del Mediterraneo con la nazionale azzurra sperimentale, nel 1997.

Nelle scorse settimane ha iniziato a conoscere da vicino l’ambiente rossoblù, era infatti presente al Forum ad assistere alle sfide di campionato contro Jesi e Trieste. A Piacenza, nelle vesti di gm, ha lavorato a stretto contatto con coach Fabio Corbani, Alan Voskuil e capitan Luca Infante e oggi, cinque anni dopo, si ritrovano insieme nello stesso team, all’ombra del Mucrone.

Sambugaro è stato ufficialmente presentato giovedì all’ora di pranzo, proprio al Forum. L’intervento del presidente Massimo Angelico ha aperto la giornata. “A nome di tutta la società voglio dare il benvenuto a Marco Sambugaro - questo il suo pensiero -. Con Marco ci siamo sentiti per la prima volta poco prima di Capodanno. E’ stata la nostra prima opzione fin dall’inizio. Per il ruolo di gm volevamo una persona giovane e del mestiere, che potesse affiancarci nel percorso che abbiamo iniziato. Non era facile trovare un’alternativa a Gabriele Fioretti, la sua prematura scomparsa ci ha spiazzato. Per una questione di etica societaria abbiamo deciso di incontrare anche altre persone: Pallacanestro Biella è una società d’eccellenza nel panorama cestistico e quindi quello di gm era un’incarico appetibile. Con Marco c’è stato subito un buon feeling, è una persona che ci ha segnalato coach Corbani e che consideriamo ideale per il nostro progetto. Non ci è mai passata per la testa l’idea di continuare senza un gm, figura fondamentale all'interno di un club come il nostro e che ricopre tanti incarichi, a partire dalla preparazione della squadra per il prossimo anno”. “Abbiamo chiesto a Marco di dare seguito a quando costruito da Gabriele Fioretti e Fabio Corbani in questi anni - ha aggiunto l’amministratore delegato Gianni D’Adamo -. Riceve un’eredità difficile, sotto l’aspetto emotivo non sarà per lui facilissimo entrare subito nei nuovi meccanismi. Ma troverà nel team manager Nicola Minessi un valido supporto. Insieme a tutto il gruppo sono sicuro che arriveranno importanti risultati. Sono convinto che lavoreremo bene”.

Ringrazio per queste belle frasi - queste le prime parole di Marco Sambugaro da gm rossoblù -. Volevo rivolgere un primo pensiero a Gabriele Fioretti, alla sua famiglia e a tutti i suoi amici. In passato ho incontrato poche volte Gabriele, di lui mi ha colpito la sua semplicità. La sua scomparsa ha lasciato un vuoto incolmabile in tutti, non solo qui a Biella. L’altro pensiero va a due persone che stimo molto e con le quali ho lavorato per cinque anni a Piacenza e che mi hanno aiutato tanto sotto diversi aspetti della mia crescita professionale e umana, Gigi Stecconi e Giovanni Maestri. Oggi sono emozionato e non lo nascondo. L’ambiente in cui lavorerò sarà molto familiare e questo mi piace. Sono una persona che si mette sempre in discussione, spero di essere all’altezza e di ricambiare la fiducia della società. Ce la metterò tutta, sono stimolato”.

L'amicizia con Marco Sambugaro è dovuta al lavoro, come la grande amicizia che si era creata con Gabriele Fioretti - la conclusione spetta a coach Corbani -. Sono molto contento di ritrovare Marco nel mio team. Per un club come Pallacanestro Biella è molto importante mantenere una struttura di livello anche in A2 Gold. Ho avuto Marco come giocatore a Novara e come gm a Piacenza, so che tipo di persona è, conosco i suoi valori umani e le sue capacità professionali. Credo che tutto possa andare nella direzione migliore, dopodichè il prodotto finale della stagione lo determinerà il tempo. Sicuramente continueremo ad avere uno staff che lavora in perfetta armonia, in un clima che vogliamo assolutamente conservare”.

Tags: marco sambugaro, general manager, pallacanestro biella, Angelico, presentazione sambugaro

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia