Il progetto del comune di Biella è giunto ormai alla sua sesta edizione

Ripartono gli “Stage di qualità”

Il progetto del comune di Biella è giunto ormai alla sua sesta edizione.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 20-09-2014 alle ore 00:00:00.
ripartono-gli-stage-di-qualita-560fd1a0c98ef3.jpg
Gli "Stage di qualità" sono promossi dal Comune di Biella e dal Centro per l'Impiego

Sala Consiglio piena di giovani ieri a Palazzo Oropa per la conferenza stampa “Stage di Qualità – Occupazione Giovani 2014”. Il progetto, nato nel 2008 dal confronto tra l’Informagiovani del Comune di Biella e il Centro per l’impiego della Provincia di Biella, è arrivato quest’anno alla sesta edizione.

«Siamo molto contenti di portare avanti questo stage e ringrazio tutti quelli che si sono mossi con noi in questa direzione» ha detto l’assessore Francesca Salivotti. «È un progetto molto interessante – ha proseguito Angelina Fatone, Responsabile del Settore Affari del Personale del Comune di Biella -. Un’utile esperienza per aiutare i giovani ad inserirsi nel mondo del lavoro».

I destinatari sono i ragazzi fino ai 32 anni, laureandi (con non più di due esami da sostenere e la tesi da discutere) e i laureati. Biellesi che abbiano studiato in un qualsiasi Ateneo o, anche, non biellesi che abbiano studiato presso l’Università di Biella.

«Il periodo lavorativo – ha spiegato Paola Savio, di Informagiovani Biella - si estende per una durata di sei mesi, da ottobre/novembre ad aprile/maggio, con un riconoscimento mensile di 600 euro che in futuro speriamo di aumentare. Alcune aziende, inoltre, riconoscono benefit e rimborsi aggiuntivi». Il Comune di Biella promuove, realizza e finanzia questo progetto con il sostegno di: Banca Simetica S.p.A., Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, Associazioni datoriali del territorio Gruppo Giovani Imprenditori dell’Unione Industriale Biellese, Confartigianato, CNA, Ascom, Confcooperative e Legacoop. Collaborano alla realizzazione anche il Centro per l’Impiego della Provincia di Biella, Camera di Commercio e Città Studi di Biella. «Quest’anno – ha detto ancora Paola Savio – partecipano anche Rotary Club di Biella, Vallemosso e Viverone Lago».

Per candidarsi bisogna presentare il curriculum vitae in formato Europass, una lettera motivazionale, il certificato di laurea con dettaglio degli esami sostenuti e una copia del documento di identità. Tutta la documentazione dovrà pervenire all’informagiovani via e-mail all’indirizzo infogio.stagequalita@comune.biella.it. Il bando per i giovani è aperto fino al 6 ottobre 2014. «Le selezioni – conclude Paola Savio - verranno effettuate direttamente dalle aziende, preferibilmente attraverso colloqui, ma se il numero dei candidati sarà elevato potranno essere effettuate delle preselezioni. Gli esiti saranno comunicati entro fine ottobre/novembre e in tempi brevi verranno attivati i tirocini».

Mario Monteleone

Tags: stage di qualità, centro per l`impiego, Comune di Biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia