Sempre a proprosito di tasse: chi versa l'Imu sarà esentato dalla Tasi

Rifiuti, a Cossato si pagherà a persona

L'obiettivo Tarip a Cossato è raggiunto. La tassa sui rifiuti diventa tariffa puntuale e, se scritto così sembra poca cosa, sulla carta e in moneta significa che il conteggio in bolletta verrà fatto sul numero delle persone residenti, non più in base alla

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24-07-2014 alle ore 00:00:00.
rifiuti-a-cossato-si-paghera-a-persona-560fcbc63226c3.jpg
Un'isola ecologica cossatese

L'obiettivo Tarip a Cossato è raggiunto. La tassa sui rifiuti diventa tariffa puntuale e, se scritto così sembra poca cosa, sulla carta e in moneta significa che il conteggio in bolletta verrà fatto sul numero delle persone residenti, non più in base alla superficie abitativa, come avveniva in precedenza. Di conseguenza ci sarebbero tre buone notizie e una cattiva.

A spiegarle nei dettagli è l’assessore al Bilancio Carlo Furno Marchese: "La bolletta che arriverà a settembre sarà già la Tarip, la tariffa puntuale che ora possiamo applicare in considerazione del fatto che abbiamo raggiunto il 68-70% di rifiuti differenziati e la fatturazione verrà nuovamente gestita da Seab. Questa è la prima novità, la seconda è che il conteggio per le utenze domestiche avverrà in base al numero delle persone che occupano l’abitazione.

La tariffa sarà ripartita fra la quota fissa, uguale per tutti e pari al 43% del costo, e la quota variabile del 57%, sulla quale l’utente del servizio potrà intervenire man mano che migliora  la raccolta differenziata. Sempre su questa percentuale sono previsti diversi abbuoni come la detrazione del 70% per coloro che certificano di avere in famiglia una persona ammalata. Ad esempio penso a chi utilizza i pannoloni, un rifiuto che crea un certo ingombro in termini di smaltimento. Per le utenze non domestiche invece è previsto un abbattimento dell’80% per tutte le aziende che sono in grado di autosmaltire. Va anche detto che ci sono casi anomali in cui si rileva un eccesso di esposizioni del bidone marrone e Seab contatterà l’utente per capire il motivo, o ci sono persone che non lo espongono affatto. Se si tratta di case vuote, la condizione va segnalata, ma se si tratta di furbetti, questi verranno sanzionati".

La terza buona notizia è che chi paga l’Imu, non pagherà la Tasi. Non ci sarà la doppia tassazione. La notizia cattiva è invece che l’Imu è aumentata dal 9,6 per mille al 9,9. "Abbiamo aumentato la tassa di appena lo 0,3 in più.  Ci criticano tanto, ma in fin dei conti abbiamo cercato di infierire il meno possibile. La Tasi sarà del 3,1 per mille, con una decurtazione di cento euro fino a un valore catastale di 450 euro".

Anna Arietti

Tags: tasi, cossato, tasse, rifiuti, Carlo Furno Marchese

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia