Lo ha rilevato Gianni Crestani, biellese dal 1991

Riapre lo storico negozio Minola

Minola si rifà il look e raddoppia le vetrine. Lo storico negozio di via Italia, completamente rinnovato dopo alcuni mesi di ristrutturazione, è pronto a riaprire le porte ai suoi clienti.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 31-10-2014 alle ore 00:00:00.
riapre-lo-storico-negozio-minola-560fda2a178a53.jpg
L'apertura è prevista a giorni

Minola si rifà il look e raddoppia le vetrine. Lo storico negozio di via Italia, completamente rinnovato dopo alcuni mesi di ristrutturazione, è pronto a riaprire le porte ai suoi clienti. All'insegna della tradizione, certo, ma pure con numerose novità. A cominciare dagli spazi, più che raddoppiati. Il nuovo punto vendita, infatti, occuperà oltre allo storico civico numero 7 anche i locali dell'ex Via Italia Nove, con un totale di sette vetrine distribuite tra Via Italia e l'adiacente via Porta Torino. E dal neo gestore, Gianni Crestani, trapiantato in città dal 1991, lunga esperienza alle spalle maturata da Ermenegildo Zegna, e che ora lavora per un'azienda con sede a Milano impegnata sia sul fronte dell'e-commerce, con il sito web www.piustyle.com, che su quello del retail con la boutique Tony, a Magenta.


“Quando abbiamo saputo – spiega Gianni Crestani – che Silvio e Serenella Minola volevano cedere l'attività ci siamo fatti avanti con l'intenzione di mantenere la storica insegna. Abbiamo deciso di ristrutturare e ampliare gli spazi così da poter esporre tutti i prodotti in maniera più appropriata. Del resto molte aziende del lusso chiedevano da tempo a Minola un intervento strutturale importante per creare un contenitore di gusto contemporaneo, coerente con le immagini delle aziende fornitrici. E noi siamo andati in questa direzione, affidandoci allo studio Paolo Giachi di Milano. Nel “vecchio” Minola si potranno trovare borse, accessori e scarpe uomo e donna. Il nuovo spazio, invece, sarà dedicato all'abbigliamento uomo e donna”.

L'inaugurazione, almeno della prima parte, è imminente. “La ristrutturazione dei due negozi ha riservato sorprese perché gli edifici sono molto vecchi e si sono resi necessari lavori di risanamento dei muri portanti che, inevitabilmente, hanno allungato le tempistiche che avevamo preventivato. Se non ci saranno intoppi dovremmo inaugurare i locali dell'ex Via Italia Nove tra venerdì 31 ottobre e lunedì 3 novembre. Il secondo spazio, invece, dovrebbe essere pronto verso la metà del mese prossimo. Nelle prime due settimane di novembre, quindi, l'ex Via Italia Nove venderà insieme abbigliamento ed accessori”.

Anche sul piano delle griffe la nuova proprietà intende mixare tradizione e innovazione. “Il nostro obiettivo – conclude il neo gestore – è, ovviamente, quello di catturare anche nuovi clienti, attraendoli con prodotti che oggi appartengono al cosiddetto lusso accessibile, vale a dire prodotti innovativi e di ricerca con prezzi al pubblico più contenuti. Oltre ai brand storici di Minola, come Gucci, Dolce&Gabbana, Fendi, Etro, Borbonese o Michael Kors, i biellesi potranno acquistare le borse di Longchamp, Stella McCartney, Zanellato e Tory Burch, oltre a capi di Moncler, Aspesi, Burberry e DSquared”.

Andrea Marzocchi

Tags: riapre minola, minola raddoppia, commercio, via italia, biella, gianni crestani

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 09-12-2017
Lo sfogo di un lettore : Riportiamo integralmente la protesta di un nostro lettore amareggiato e preoccupato per gli episodi di vandalismo che ripetutamente avvengono nel suo quartiere.
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia