Prosegue la guerra giudiziaria tra i due ex consiglieri comunali

Rey e Desirò affilano le armi

Rey - Desirò: la storia infinita. Prosegue a colpi di udienze, testimonianze e reciproche accuse la duplice battaglia giudiziaria che vede contrapposti Roberto Desirò e Silvano Rey.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27-10-2014 alle ore 00:00:00.
rey-e-desiro-affilano-le-armi-560fd4ef6ac6e3.jpg
Roberto Desirò

Rey - Desirò: la storia infinita. Prosegue a colpi di udienze, testimonianze e reciproche accuse la duplice battaglia giudiziaria che vede contrapposti Roberto Desirò e Silvano Rey.

Domani, a partire dalle 9, i due si ritroveranno davanti al giudice di pace. Questa volta nei panni dell’imputato c’è Desirò, accusato dall’ex collega di partito della Lega Nord di aver pronunciato parole calunniose nei suoi confronti.
Stando alla versione dell’accusa, l’ex consigliere comunale avrebbe dato a Rey del “venduto”, insinuando che tenesse nascosti alcuni “scheletri nell’armadio”.

Per chiarire questi fatti, risalenti all’ormai famosa riunione della Lega Nord del luglio 2010, la difesa, nella persona dell’avvocato Manuel Peretti del foro di Ivrea, ha chiamato a testimoniare Lorella Bonino, moglie di Desirò, e il sindaco di Cossato, Claudio Corradino, che in seguito a quella “calda” serata d’estate aveva tentato di mediare tra le parti.

Quello davanti al giudice di pace Maria Rosa Panelli, però, è solo un capitolo di una vicenda molto più complicata. Prosegue, infatti, anche il processo che vede imputato Silvano Rey, accusato da Desirò di avergli sferrato un calcio al termine di quella riunione di partito andata in scena nel luglio del 2010. Nei prossimi mesi verrà valutata la perizia, richiesta dagli avvocati Carlo Boccaccino e Sergio Gronda, relativa alla telefonata registrata da Desirò, una conversazione con Corradino nella quale si parlava proprio della “questione calcio”.

Nel frattempo tre delle numerose persone chiamate a deporre nel corso del dibattimento sono state denunciate per falsa testimonianza. Nei confronti di una quarta persona è stato presentato un esposto. Segno che la querelle “Rey-Desirò” è ancora lontana dalla conclusione.

Tags: silvano rey, roberto desirò, Lega Nord, presunta aggressione, giudice di pace

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia