L'accorato appello del presidente della cooperativa La Coccinella

«Restituiteci il nostro furgone»

Corrado Cossu: «I ladri sono entrati nella nostra sede a Cossato è hanno rubato uno dei nostri furgoni, che essendo solo due si può immaginare cosa voglia dire»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27-02-2014 alle ore 00:00:00.
restituiteci-il-nostro-furgone-560fa67be34553.jpg
Foto d'archivio

E Adesso? È iniziata così la giornata di oggi in cooperativa La Coccinella B, dopo una telefonata in cui venivo avvisato, che nella notte i ladri sono entrati nella nostra sede a Cossato è hanno rubato uno dei nostri furgoni, che essendo solo due si può immaginare cosa voglia dire, la rabbia era molta soprattutto nei soci più legati alla cooperativa, quelli che grazie all'esistenza di questa cooperativa sociale, hanno trovato una risposta alle loro sofferenze di vita.
E Adesso? La domanda innocente di chi sa che un danno di questo tipo comporta per la cooperativa un'ulteriore difficoltà, un costo da affrontare e chi ti rivolge la domanda confida che tu sappia dare una risposta e nello sconforto che vivi, devi (perchè è giusto così) rassicurare, che una soluzione la cooperativa la troverà e anche questa prova verrà affrontata con serenità e con la caparbietà con cui ogni giorno affrontiamo tutte le difficoltà.
Però credetemi è dura, partendo dal lavoro che manca, da un mercato che vive giocando al ribasso sulla pelle degli altri, alle promesse non mantenute, alle pacche sulle spalle quando spieghi l'impegno che ogni giorno metti nel tuo lavoro per aiutare gli altri, a quelli che non ti pagano perchè c'è la crisi, a quelli che le persone svantaggiate non le vogliono, a quelli che gli immigrati sono esseri umnani di serie B e a noi che per fare quadrare i conti dobbiamo fare le capriole ogni giorno, a noi che vogliamo a tutti i costi rispettare le regole, perchè altrimenti cosa stiamo insegnando ai nostri ragazzi, a noi che scommettiamo sulla legalità, sulla solidarietà come valori fondamentali, a noi che domani mattina dopo una giornata come questa, ci alzeremo dal letto sperando in una giornata di sole, ci rimboccheremo la maniche come sempre e avanti perchè nessuno aspetta noi, perche se non lo facciamo noi, chi lo fa?,
Noi non chiediamo mai niente a nessuno, ci hanno insegnato che i soldi non devono essere regalati ma sudati ed è quello che spieghiamo ai nostri ragazzi e allora chiediamo solo una cosa restituiteci il nostro furgone, ci serve per lavorare in cambio vi offriamo qualche ora di lavoro, vi offriamo una scelta, quella di stare nella legalità, vi offriamo di condividere i nostri valori, che non faranno diventare ricchi ma che danno dignità all'Uomo.

Corrado Cossu
(Presidente della cooperativa sociale La Coccinella B ONLUS)

Tags: Cooperativa Coccinella, cossato, Corrado Cossu, furgone rubato, ladri, appello

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia