Due pennny su di me, la rubrica di Silvia Serralunga

Quando il rave fa parlare più della Belen

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09-11-2015 alle ore 12:40:00.
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 1
Silvia Serralunga

Quando ero ragazzina e mangiavo quanto un pulcino, mio papà mi ripeteva ad ogni pasto: “O mangi o ti porto a fare le punture”. Punture di furbizia, probabilmente. Poi, rivolgendosi a mia mamma, sospirava: “Fulvia, lascia che faccia quello che vuole”. E così fu anche per i due in tedesco, così per i System Of A Down tutta la notte nelle orecchie, così per la kefiah al collo, quando neppure ne comprendevo il significato.

 

“Lascia che faccia quello che vuole” è stato quel mantra di spiccia rassegnazione, che ha caratterizzato la mia guerriglia adolescenziale. E, per quanto abbia potuto prendere autonomamente le dovute craniate, se i cosiddetti rave party fossero stati moda durante la mia ribellione ormonale, certamente non avrei potuto rimettere a casa nemmeno un’unghia del piede. Io. Conscia di ciò, ci limitavamo a brufolosi pigiama party scanditi da popcorn al caramello, e i rasta rimanevano così, per me, per noi, utopiche “cose arrotolate in testa che puzzano”.

 

“Lascia che facciano quello che vogliono” è ciò che mi sento ora di dire all’amico bacchettone, all’anziana moralista, al biellese bigotto, alla mia mamma che non capisce queste feste e, in fondo, anche a me stessa. Per autoconvincersi che, alla fine, oggi emarginati lo siamo tutti, indipendentemente dallo s-ballo sotto una cassa o la Santa Messa della domenica. Certo è che il sentimento suscitato in me dai ragazzi post rave senza una meta, quando da un finestrino d’auto li osservavo curiosamente vagare sulla Trossi, è stato di profonda tristezza. Molto empaticamente, ero triste per loro. Vi dirò, devo ancora realizzarne il perché, se mai uno ce ne fosse. Biella è davvero pronta a districarsi dal purgatorio dei giudizi? Tra sacro e profano, giusto o sbagliato, temo di no.

 

Slvia Serralunga

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia