Michele Mosca, segretario provinciale della Lega, torna sulla questione migranti

"Profughi ospitati nell'ex Pronto soccorso? Ci opporremo in ogni modo"

Dopo le polemiche sull'accoglienza e sulle persone rimaste per alcuni giorni accampate ai giardini Zumaglini, riesplode quella sul futuro del vecchio ospedale e in particolare dei locali dell'ex Pronto soccorso. A riaccendere la miccia è l'eventualità che

Stampa Home
Articolo pubblicato il 31-08-2015 alle ore 12:24:27.
profughi-ospitati-nellex-pronto-soccorso-ci-opporremo-in-ogni-modo-560ff3afc8a873.jpg
Il pronto soccorso del vecchio ospedale

Dopo le polemiche sull'accoglienza e sulle persone rimaste per alcuni giorni accampate ai giardini Zumaglini, riesplode quella sul futuro del vecchio ospedale e in particolare dei locali dell'ex Pronto soccorso. A riaccendere la miccia è l'eventualità che vengano utilizzati per dare un tetto ai richiedenti asilo che arrivano sul territorio. Un'ipotesi che Lega Nord continua a respingere.

"Qualsiasi amministratore mediamente competente - sostiene il segretario provinciale Michele Mosca - capisce che l’apertura del Pronto Soccorso del vecchio ospedale equivale a far arrivare sul territorio almeno 200 nuovi immigrati che renderebbero impossibile una civile convivenza nel centro cittadino del capoluogo. Lega Nord si opporrà con ogni mezzo a disposizione a questa possibilità ventilata dal sindaco Cavicchioli ancora di più alla luce del fatto che proprio in questo momento altri 9 pakistani, appena giunti in provincia, stanno espletando le pratiche di riconoscimento ed ottenimento del visto provvisorio, mentre in giornata sono attesi ulteriori 9 clandestini sbarcati nei giorni scorsi, che su indicazione della Prefettura di Torino dovranno trovare sistemazione in qualche struttura già operativa".

Mosca parla di "situazione al collasso" e invita il sindaco "a farsi portavoce del malessere che si respira in città provvedendo a comunicare che il territorio biellese è saturo e non vi è altra possibilità di individuare strutture per l’accoglienza".

"Inoltre - conclude Mosca - è bene prendere immediati provvedimenti circa i cittadini di etnia pakistana che pare abbiano inspiegabilmente individuato come rotta privilegiata quella che li conduce a Biella e continuano incessantemente ad arrivare con mezzi propri dalla scorsa settimana. E’ necessario dare un segnale forte per far sì che questa rotta, evidentemente scoperta o suggerita ritenendo di arrivare in un territorio ricco e in grado di offrire illimitate possibilità di lavoro, venga immediatamente abbandonata. L’unica soluzione, nostro malgrado, dopo aver garantito loro le condizioni minime di sussistenza è il respingimento".

Michele Mosca

Segretario Provinciale Lega Nord

Tags: profughi, richiedenti asilo, accoglienza profughi, vecchio ospedale, biella, Lega Nord

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 07-01-2017
Biella: minori ubriachi danneggiano le auto in sosta 3 Tre ragazzini sono stati denunciati dalla Polizia per danneggiamento e minacce a pubblico ufficiale, dopo essere stati sorpresi ubriachi da una pattuglia...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia