L'allenatore biellese dell'Entella venne esonerato proprio dopo essere stato superato dagli etnei

Prina: "Caso Catania, l'unica vittima sono io"

"Alla fine l'unica vittima del caso Catania sono io". Sono parole piene di amarezza quelle rilasciate da Luca Prina alla Gazzetta dello Sport.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-08-2015 alle ore 15:02:23.
prina-caso-catania-lunica-vittima-sono-io-560ff371b752a3.jpg
Luca Prina

"Alla fine l'unica vittima del caso Catania sono io". Sono parole piene di amarezza quelle rilasciate da Luca Prina alla Gazzetta dello Sport.

Sul numero odierno della rosea, l'allenatore biellese ripercorre le settimane finite nella bufera per le presunte partite combinate, quando gli etnei superarono in classifica la Virtus Entella e proprio Prina perse la panchina della squadra che aveva portato dalla Lega Pro alla serie B.

La sua riflessione parte dalla classifica della metà di marzo, che vedeva l'Entella a +8 sui siciliani.

I liguri guidati dal tecnico laniero sembravano ormai navigare in acque tranquille, ma nelle settimane successive il Catania vinse cinque partite consecutive (tre delle quali sono tra quelle finite nel mirino della giustizia) e si riportò avanti. In seguito al sorpasso, la società di Chiavari diede il ben servito a Prina. Una rivoluzione che non avrebbe comunque pagato: l'Entella fece un punto solo nelle successive nove partite e venne condannato alla Lega Pro.

"Magari - spiega alla Gazzetta dello Sport - se il Catania non avesse fatto quel filotto di risultati la nostra classifica sarebbe stata migliore e la società non mi avrebbe esonerato. Giusto ridare la B all’Entella. Ma a me il posto di lavoro chi lo ridà? Mi piacerebbe ripartire dalla categoria che ho perso ingiustamente".  

Tags: luca prina, caso catania, virtus entella, esonero prina

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia