Si tratta di Marianna Ferrari, che ha superato il corso

Presto Biella avrà la sua prima "AgriTata"

Anche il comprensorio di Vercelli-Biella avrà a breve la sua prima AgriTata: è Marianna Ferrari di Borgosesia. Ha frequentato e superato con successo il terzo corso di formazione realizzato in collaborazione con l’associazione Domus del Trentino, che si è

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24-03-2015 alle ore 00:00:00.
presto-biella-avra-la-sua-prima-agritata-560fe668f08353.jpg
Marianna Ferrari

Anche il comprensorio di Vercelli-Biella avrà a breve la sua prima AgriTata: è Marianna Ferrari di Borgosesia. Ha frequentato e superato con successo il terzo corso di formazione realizzato in collaborazione con l’associazione Domus del Trentino, che si è appena concluso con gli esami di idoneità.

“Le neo abilitate - commenta  Delia Revelli presidente di Coldiretti Piemonte - sono già operative ad ospitare i bambini presso la propria azienda agricola, luogo tipicamente adatto alla socializzazione e alla scoperta della natura”.

Il progetto, ideato da Coldiretti Piemonte ed avviato nell’ambito di una sperimentazione triennale dalla nostra Regione, in collaborazione con gli assessorati alle Politiche Sociali, all’Agricoltura e alla Formazione Lavoro, ha l’obiettivo  di formare, attraverso un piano di studi, che prevede 260 ore di teoria e 140 di stage, le candidate, provenienti dal territorio piemontese, al fine di acquisire le conoscenze pedagogiche per poter accogliere presso le proprie abitazioni i bambini dai 3 mesi ai 3 anni.

“Le AgriTate, figure professionali formate e specializzate, fanno sì che in ambiente rurale ed agricolo i piccoli possano scoprire la natura, imparare la stagionalità dei prodotti e conoscere le eccellenze della nostra agricoltura” sottolineano Paolo Dellarole e Marco Chiesa, presidente e direttore di Coldiretti Vercelli Biella.

“Riteniamo che questo progetto abbia riscosso un grande successo e, ad oggi, abbiamo già una quarantina di AgriTate che operano nella varie province del Piemonte, in particolare tra Torino, Asti e Cuneo, rispondendo ad una richiesta di assistenza all’infanzia molto sentita nella nostra regione, se si pensa che su 1200 Comuni in Piemonte circa 900 non hanno un servizio per la prima infanzia.

Il progetto si inserisce in un più ampio percorso di Coldiretti, come forza sociale, che spazia dall’agricoltura sociale pura ai servizi d’innovazione sui territori. AgriTata, nello specifico, va incontro alle famiglie garantendo la personalizzazione e la flessibilità dell’orario, oltre ad offrire un’opportunità di integrazione al reddito per le imprese agricole e di conciliazione lavoro-famiglia per le donne”.

Tags: agritata, marianna ferrari, biella, borgosesia

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia