I rossoblù soffrono con Treviglio, ma alla fine vincono gara1

Play-off, buona la prima per l'Angelico

Buona la prima in casa Angelico. Anche se Biella ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie, come peraltro era stato anticipato dallo stesso coach Corbani alla vigilia, gara1 ha premiato i rossoblù, capaci di soffrire, vincendo di testa, cuore, pazienz

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24-04-2015 alle ore 00:00:00.
play-off-buona-la-prima-per-langelico-560feabc5a9ec3.jpg
Domenico Marzaioli

Angelico Biella 90 (42)

Remer Treviglio 83 (36)

Parziali: 18-23, 42-36, 62-66.

Angelico Biella: Johnson, Chillo 4, Laquintana 2, Infante 5, Lombardi 19, Berti 7, Raymond 31, De Vico 14, Danna ne, Marzaioli 8. Coach Corbani.

Remer Treviglio: Sabatini 15, Marusic 2, Slanina 8, Pasqualin ne, Marino 29, Permon ne, Beretta, Carnovali 13, Rossi 14, Turel 2. Coach Vertemati.

Arbitri: Bartoli, Marton, Pierantozzi.

Buona la prima in casa Angelico. Anche se Biella ha dovuto sudare le proverbiali sette camicie, come peraltro era stato anticipato dallo stesso coach Corbani alla vigilia, gara1 ha premiato i rossoblù, capaci di soffrire, vincendo di testa, cuore, pazienza ed esperienza.

Treviglio ha iniziato al meglio, volando sul 14-3 con un Tommaso Marino capace di segnare in ogni modo. Squadra leggera e di tiratori la Remer del “biellese” Prokop Slanina si è rivelata particolarmente tignosa, brava a rifugiarsi nella zona per quasi tutto l’incontro. L’Angelico ha saputo recuperare una prima volta, prendendo anche un buon margine a metà della seconda frazione (35-25) grazie alla vena di Raymond (classica doppia-doppia per lui con 31+10) e Lombardi (19+7). Gli ospiti non si sono fatti intimorire, però, tornando a colpire con il solito Marino e i giovani Sabatini e Carnovali.

Nuovo sorpasso di Treviglio nel terzo periodo, con l’ultimo quarto della sfida che inizia sul risultato di 62-66 per la Remer. La partita si accende, Marino si fa male in penetrazione, rientra negli spogliatoi, poi torna sul parquete e continua a colpire nonostante continui a zoppicare. Proprio il numero 11 si “becca” con capitan Infante (12 rimbalzi), poi va a commettere un antisportivo su Chillo e la panchina biellese si prende un tecnico. L’uomo della provvidenza è Domenico Marzaioli, con due triple e una rubata più canestro. Finisce 90-83, ma è solo il primo capitolo…

Tags: play-off, Angelico, biella, treviglio, basket

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia