Nuova donazione di quasi un milione di euro da parte della Fondazione Cassa di Risparmio

Pioggia di euro per il nuovo ospedale

Prosegue l’impegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella a favore del Nuovo Ospedale, con l’acquisizione di apparecchiature ed attrezzature mediche per un investimento complessivo di 20milioni di euro.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26-09-2014 alle ore 00:00:00.
pioggia-di-euro-per-il-nuovo-ospedale-560fd20acfe293.jpg
Il dottor Angelo Penna parla durante la presentazione

Prosegue l’impegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella a favore del Nuovo Ospedale, con l’acquisizione di apparecchiature ed attrezzature mediche per un investimento complessivo di 20milioni di euro.

In particolare, nella giornata di ieri sono state presentate le ultime acquisizioni, che consentiranno al presidio dell’ASL BI di raggiungere i massimi livelli tecnologici attualmente disponibili sul mercato:

3 ventilatori polmonari per terapia intensiva;

5 ventilatori polmonari per anestesia;

16 sistemi pensili per Blocco Operatorio;

11 sistemi pensili per Terapia Intensiva;

8 monitor multiparametrici per il Blocco Operatorio;

8 monitor multiparametrici con centrale di monitoraggio per degenza chirurgica ad alta complessità;

5 monitor per sala risveglio:

7 elettrocardiografi con interfaccia di rete;

1 sistema di gestione informatizzata del dato ECG;

2 lavaendoscopi ed 1 armadio per la conservazione degli endoscopi flessibili.

 

«Oggi vengono presentate numerose tecnologie, che hanno un valore complessivo superiore ai 900mila euro e che sono fondamentali per una gestione di altro livello dell’area critica e d’emergenza. Queste acquisizioni vanno a completamento dell’impegno già profuso in tema di gestione sicura e sterile dei dispositivi medici - ha spiegato Luigi Squillario, Presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella-. Queste attrezzature consentiranno al nuovo nosocomio di raggiungere i massimi livelli tecnologici attualmente disponibili nelle aree più critiche e complesse dell’intero presidio ospedaliero: blocco operatorio, terapia intensiva, pronto soccorso e centrale di alta disinfezione».

Mario Ciabattini, Segretario Generale della Fondazione CR Biella, aggiunge: «La Fondazione, in accordo con l’ASL BI, ha cercato di cogliere appieno l’irripetibile occasione rappresentata dalla nascita del nuovo ospedale di Biella. Nel corso delle trattative per le acquisizioni di apparecchiature mediche ritiene di aver svolto anche un ruolo proattivo per lo sviluppo del territorio, cercando, nei limiti delle risorse disponibili, di andare oltre i desiderata dell’ASL BI, interpretando, quindi, le future esigenze dell’ospedale. Grazie poi alla propria libertà contrattuale, propria di un ente di diritto privato, la Fondazione ha potuto ottimizzare le acquisizioni puntando al massimo livello tecnologico disponibile».

 

I SISTEMI PENSILI

16 sistemi pensili per Blocco Operatorio; 11 sistemi pensili per Terapia Intensiva

I sistemi pensili acquisiti forniscono tutti i gas medicali necessari per la cura del paziente oltre a prese elettriche per l'installazione di apparecchiature elettromedicali e accessi per il trasferimento dati. Questi sistemi pensili possono essere posizionati in modo flessibile per un ottimale utilizzo dello spazio disponibile in sala operatoria e nell'unità di terapia intensiva. I sistemi pensili risolvono il problema dell'ingombro dei cavi, permettono un’ordinata allocazione delle apparecchiature e facilitano la pulizia della sala operatoria. I componenti dei sistemi pensili possono essere movimentati facilmente e consentono i posizionamenti più indicati a seconda delle specifiche esigenze, avendo  a disposizione movimentazioni ad ampio raggio. Tutti i sistemi sono stati acquisiti da una delle aziende leader di mercato (Trumpf) e permetteranno di ottimizzare le attività cliniche ed assistenziali in sala operatoria e in degenza intensiva, a vantaggio sia del paziente sia degli operatori sanitari.

 

SISTEMI DI VENTILAZIONE

3 ventilatori polmonari per terapia intensiva; 5 ventilatori polmonari per anestesia

I sistemi di ventilazione di ultima generazione permetteranno all’area critica del Nuovo Ospedale di Biella di avere a disposizione il meglio della tecnologia offerta oggi dal mercato. Il fornitore, Draeger, è da sempre un riferimento a livello mondiale nella ventilazione meccanica polmonare sia per terapia intensiva, sia per anestesia. Da evidenziare l’innovativa dotazione del blocco operatorio di ben 5 ventilatori polmonari “Zeus” che, grazie al sofisticato controllo di cui sono dotati, permetteranno al personale anestesista di svolgere al meglio il proprio lavoro, minimizzando il consumo di gas anestetico a vantaggio sia del paziente sia dell’amministrazione dell’ASL BI in termini di contenimento dei costi.

 

SISTEMI DI MONITORAGGIO

8 monitor multiparametrici per il Blocco Operatorio; 8 monitor multiparametrici con centrale di monitoraggio per degenza chirurgica ad alta complessità; 5 monitor per sala risveglio; 7 elettrocardiografi con interfaccia di rete; 1 sistema di gestione informatizzata del dato ECG;

I nuovi sistemi di monitoraggio, acquisiti dalla ditta GE Medical System, andranno a completare la dotazione aziendale con quanto di meglio la tecnologia oggi possa offrire. In particolare, grazie al Sw Cardiosoft sarà possibile gestire i tracciati elettrocardiografici dell’intera ASL in modo completamente digitale, con conseguente aumento della qualità diagnostica ed assistenziale ed un risparmio, sia in termini di tempo, sia in termini di consumi di carta.

 

SISTEMI DI ALTA DISINFEZIONE

2 lavaendoscopi ed 1 armadio per la conservazione degli endoscopi flessibili

I nuovi sistemi di alta disinfezione, combinati con gli ultimi armadi tecnologici per la conservazione degli endoscopi flessibili, garantiranno una gestione del processo di alta disinfezione allineato con le migliori procedure di qualità.

 

Angelo Penna, Direttore dell’Ospedale degli Infermi, spiega così l’importanza di queste donazioni: «Le donazioni che vengono presentate oggi incidono sull’area chirurgica ed intensiva, trasformando radicalmente la modalità di lavoro attualmente presente al “Degli Infermi” e migliorando le tecnologie di monitoraggio e di supporto alle funzioni vitali. Con questa ulteriore donazione, il nuovo ospedale si riempie di contenuti tecnologici all’altezza dei più moderni e migliori ospedali europei». 

 

Gianfranco Zulian, Direttore Generale dell’ASL BI, commenta in conclusione: «E’ ormai evidente che il nuovo ospedale dell’ASL BI, grazie alle donazioni della Fondazione Cassa di Risparmio di Biella, sarà tecnologicamente innovativo. Questo rappresenterà un vantaggio sia per gli operatori che avranno a disposizione apparecchiature e dispositivi all’avanguardia, sia per i pazienti che potranno contare su un ulteriore innalzamento della qualità delle cure prestate. In quest’ottica, la nuova struttura ospedaliera si candida ad essere un punto di riferimento non solo per il territorio biellese, ma per tutto il Piemonte».

Tags: nuovo ospedale, fondazione cassa di risparmio, nuove acquisizioni, donazione per quasi un milione di euro
pioggia-di-euro-per-il-nuovo-ospedale-560fd20b041504.jpg

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia