Sarà la tappa conclusiva del "Crazy SkyAlp Tour"

"Periplo del Monte Rosso", si avvicina il grande giorno

Si avvicina a grandi passi la 39esima edizione della storica gara di scialpinismo nella conca di Oropa: il “Periplo del Monte Rosso”. La prova, inizialmente prevista per il 15 febbraio e successivamente posticipata per questioni meteorologiche, si dispute

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17-03-2015 alle ore 00:00:00.
periplo-del-monte-rosso-si-avvicina-il-grande-giorno-560fe616d04f53.jpg
"Periplo del Monte Rosso", si avvicina il grande giorno

Si avvicina a grandi passi la 39esima edizione della storica gara di scialpinismo nella conca di Oropa: il “Periplo del Monte Rosso”. La prova, inizialmente prevista per il 15 febbraio e successivamente posticipata per questioni meteorologiche, si disputerà infatti domenica prossima, 22 marzo.

Il “Periplo del Monte Rosso 2015” sarà la tappa conclusiva del “Crazy SkiAlp Tour”, un circuito composto da cinque gare. Sul sito www.bufarola.it è possibile presentare la propria adesione e consultare tutte le informazioni relative al regolamento.

Tra i partecipanti, già confermata la presenza di Laura Besseghini, tra le più forti scialpiniste italiane, vincitrice lo scorso anno e già al comando della graduatoria del “Tour”. «Oropa è un posto magico e selvaggio - ha spiegato -. Passare dalla pianura con pochi chilometri di curve alle montagne così impervie è stata per me una rivelazione. Il “Periplo del Monte Rosso” l’anno scorso non si è svolto lungo il percorso originale, ma l’organizzazione ha saputo ugualmente tracciare una gara impegnativa e divertente. Vale la pena sopportare la fatica della salita per poter po i spaziare con lo sguardo dalla cima verso la pianura che sembra così a portata di mano».

Il tracciato

Sarà un percorso sia tecnico che spettacolare, capace di far conoscere agli atleti alcune zone selvagge e incontaminate della conca di Oropa, andando a coprire ben il 90% di esso fuori pista. Ben 1.900 saranno i metri di dislivello positivo con sei o sette cambi di assetto, uno dei quali di fronte al pubblico nella zona di partenza, uno da affrontare con i ramponi (canale del Limbo), e una cresta da affrontare in assetto di sicurezza. Per quanto riguarda le discese, la parte più spettacol are delle gare di scialpinismo, sarà necessario affrontare il primo pendio di 500 metri verso il giro di boa, una seconda discesa impervia lungo il ripido canale Deirus e una terza e ultima completamente fuori pista fino all’arrivo, di ben 900 metri di dislivello.

Il pubblico avrà la possibilità di seguire gli atleti in diversi punti del percorso: parterre, Rifugio Savoia e Capanna Renata, tuttavia tutti coloro che avranno voglia di salire nei punti più alti dell’itinerario potranno godere di alcune sorprese messe a disposizione dai generosi sponsor dell’evento.
I giovani avranno un percorso a loro dedicato con partenza e arrivo identici a quelli della categoria Senior. La gara prenderà vita anche per loro dal piazzale delle funivie accanto al Santuario e avrà un dislivello complessivo di circa 1.000 metri con tre cambi di assetto e una parte da affrontare a piedi: due discese, di cui una di 800 metri completamente fuori pista li porterà al traguardo, dando così la possibilità di essere visti dal pubblico in attesa nella zona d’arrivo.

Tags: periplo monte rosso

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia