Il Pd chiede che vengano resi noti i criteri utilizzati per la scelta

"Perché la Regione ha escluso Zulian e Brusori?"

Anche il segretario provinciale del Pd, Paolo Furia, interviene dopo la nomina dei 50 papabili per il ruolo di direttore generale.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23-04-2015 alle ore 00:00:00.
perche-la-regione-ha-escluso-zulian-e-brusori-560feaae0f6db3.jpg
Paolo Furia

Anche il segretario provinciale del Pd, Paolo Furia, interviene dopo la nomina dei 50 papabili per il ruolo di direttore generale. La Regione ha escluso dalla lista l'attuale direttore dell'Asl Bi, Gianfranco Zulian, e l'ex dg Pier Oreste Brusori. Una scelta contestata dal pd locale, che ora vuole conoscere i criteri utilizzati.

Sono stati resi noti i nomi dei cinquanta idonei a essere scelti come Direttori Generali delle ASL Piemontesi.

La prima selezione sull’elenco dei richiedenti è stata svolta da una Commissione tecnica e si fondava su valutazioni di carattere tecnico. Il Direttore della Sanità Piemontese Moirano era uno dei membri della Commissione tecnica; altri provengono da illustri contesti accademici o sanitari.

Come ha detto il Presidente Chiamparino, la modalità di selezione degli idonei è giustamente sottratta ai criteri politici. Si è detto no alle logiche spartitorie, non si è guardato alle appartenenze dei candidati e questo rappresenta un passo verso la qualità.

Tuttavia ci permettiamo di segnalare, anche al Presidente Chiamparino, che eliminare la logica della spartizione politica non basta. Ed è anzi proprio la politica, nel senso più nobile del termine, a dover indicare i criteri sulla base dei quali valutare la qualità di un Direttore Generale. Le persone che tra dieci giorni verranno infatti indicate a capo delle nostre ASL avranno un ruolo pubblico di primissimo piano. Non saranno semplici burocrati esecutori della Regione, ma attori dotati di poteri ed iniziativa sui territori.

Perciò chiediamo che vengano resi noti i criteri di merito, competenza e qualità con i quali sono state valutate le candidature. Vorremmo che fossero resi pubblici per rispetto dei cittadini che dovranno usufruire dei servizi socio-sanitari nei prossimi anni.

Senza la pubblicazione di questi criteri di valutazione, infatti, ogni scelta risulta discutibile. Ad esempio ci sembra strano che due Direttori Generali come Brusori (nominato dalle Giunte di Centrosinistra) e Zulian (nominato dalla Giunta di Centrodestra), che hanno raccolto opinioni positive sul loro mandato nel corso degli anni e che hanno guidato il Biellese nel periodo più complicato, non siano nemmeno stati considerati idonei. Sono stati considerati idonei, invece, ex Direttori che hanno collezionato gestioni in rosso, aumento di mobilità passiva (quindi perdita di competitività dell’ASL da loro gestita) e dubbi rapporti col territorio.

Non siano presi, questi appunti, come un’invasione della politica sulle insindacabili scelte della Commissione Tecnica. Ci stiamo sforzando di fare scelte nel segno della trasparenza nel Biellese e chiediamo che tutte le amministrazioni a segno PD diano gli stessi segnali, cominciando con il rendere pubbliche le motivazioni di alcune scelte rispetto ad altre.

Paolo Furia, segretario provinciale PD Biellese

Tags: Paolo Furia, Gianfranco Zulian, asl bi, direttore generale

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia