Davanti al gip 18 operatori della "casa degli orrori" di Borgo D'Ale

Per i dipendenti della Consolata 49 anni di carcere

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09-09-2016 alle ore 15:09:34.
Uno degli arresti dei mesi scorsi nella struttura
Uno degli arresti dei mesi scorsi nella struttura

Il primo dei processi per i maltrattamenti ai danni di anziani disabili alla Consolata di Borgo D'Ale si è chiuso con 49 anni di carcere. I soggetti interessati sono 18, tra operatori assistenziali, infermieri e educatori. 

Dopo due ore di camera di Consiglio, il giudice per l’udienza preliminare Giovanni Campese ha condannato i sette imputati col rito abbreviato ad una pena compresa tra i 4 anni e 8 mesi, la più alta, ad 1 anno e 6 mesi di reclusione, quella minore. Gli undici imputati che avevano chiesto il patteggiamento hanno concordato una pena che varia dai 4 anni e 5 mesi ad 1 anno e 6 mesi di reclusione. Per tre patteggiamenti e due riti abbreviati il giudice ha sospeso la pena. Il pubblico ministero, Davide Pretti, in fase di requisitoria, aveva chiesto per gli abbreviati una pena compresa tra i 2 e i 4 anni.

“Da parte nostra c’è la massima soddisfazione – commentano dalla procura della Repubblica di Vercelli – perché é stata accolta la nostra impostazione e sono state assegnate pene severe per quei tipi di reato, estremamente gravi”.

Gli imputati erano accusati a vario titolo di maltrattamenti e sequestro di persona. Alla Sereni Orizzonti, società che gestisce La Consolata, non è stato riconosciuto il risarcimento danni. Le parti civili che si sono costituite sono in tutto 13; per alcuni dei pazienti maltrattati il giudice ha riconosciuto un risarcimento compreso tra i 5.000 e i 10.000 euro.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia