Proseguono gli eventi culinari a Biella Fiere

Penultimo weekend per il Festival del risotto

Migliaia di porzioni fra risotto, cous cous e agnolotti piemontesi sono state servite ad un pubblico proveniente prevalentemente da Piemonte e Lombardia, mentre non sono mancati avventori romani, fiorentini e tedeschi.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 21-05-2015 alle ore 00:00:00.
penultimo-weekend-per-il-festival-del-risotto-560fedb5848943.jpg
Penultimo weekend per il Festival del risotto

Il conferimento della cittadinanza onoraria di Gaglianico a Edoardo Raspelli e il gemellaggio con il Marocco grazie alla chef marocchina Noura Herrag di Slow Food, sono stati i momenti più significativi del trascorso week end (il quinto) del Festival del Risotto Italiano in corso a Biella Fiere ogni fine settimana fino al 2 giugno. Migliaia di porzioni fra risotto, cous cous e agnolotti piemontesi sono state servite ad un pubblico proveniente prevalentemente da Piemonte e Lombardia, mentre non sono mancati avventori romani, fiorentini e tedeschi.

Il penultimo fine settimana del Festival (22, 23 e 24 maggio) si annuncia all'insegna della "piemontesità". I risotti in cartello, infatti, prevedono l'abbinamento con numerose eccellenze agroalimentari piemontesi: dai formaggi (la toma Raschera, il Maccagno, il Castelmagno, il Pian Bress), alle verdure (i porri di Cervere, gli asparagi di Santena, i peperoni di Carmagnola), dalle carni (il vitello di Fassone, la salsiccia di Bra) ai vini con riduzioni di Barbera, Nebbiolo, Bramaterra e birra Menabrea.

Il grande Piemonte da gustare nei risotti del Festival: un fine settimana da non perdere con il risotto alla toma raschera con riduzione al nebbiolo (Antonella Molina - Il Nespolo di Santhià); risotto al castelmagno e nocciole (Antonella Molina - Il Nespolo di Santhià); risotto porri, limone e rosmarino (Antonella Molina - Il Nespolo di Santhià); panissa della mondina (Ezio Brunelli -Pro Loco di Livorno Ferraris); risotto con salsiccia e riduzione al barbera (Ezio Brunelli - Pro Loco di Livorno Ferraris); risotto rognoso (pasta di salame) sfumato con Menabrea ambrata e mantecato con pian bress (Gian Luca Bellardone - chef itinerante); risotto con gorgonzola, noci e pere (Gian Luca Bellardone - chef itinerante); cotoletta in carpione piemontese con zucchine (Gian Luca Bellardone - chef itinerante); cotoletta impanata con patate al forno (Gian Luca Bellardone - chef itinerante); risotto con zafferano e midollo di bue (Sara Consolandi - Tre Scalini di Cavaglià); risotto alla crema di asparagi con punte alla parmigiana (Sara Consolandi - Tre Scalini di Cavaglià); agnolotti al ragù bianco monferrino (Sara Consolandi - Tre Scalini di Cavaglià)

Tags: festival risotto, Biella Fiere, Gaglianico

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia