Nulla da fare per l'Audi Quattro del biellese Negri

"Pedro" e Baldaccini conquistano il Lana Storico

“Pedro” ed Emanuele Baldaccini hanno vinto il quarto “Rally Lana Storico”. Nulla da fare invece per l’Audi Quattro del biellese Davide Negri, che dopo i grandi successi del 2012 e 2013 ha lasciato quest’anno la gloria al pilota bresciano.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23-06-2014 alle ore 00:00:00.
pedro-e-baldaccini-conquistano-il-lana-storico-560fc926834e03.jpg
Il biellese Davide Negri è arrivato secondo

"Pedro” ed Emanuele Baldaccini hanno vinto il quarto “Rally Lana Storico”.

Nulla da fare invece per l’Audi Quattro del biellese Davide Negri, che dopo i grandi successi del 2012 e 2013 ha lasciato quest’anno la gloria al pilota bresciano, capace di recuperare i 14” di svantaggio accumulati dopo la prima tappa.

Peccato per i forfait di Elwis Chentre ed Erik Comas, inconvenienti che hanno messo fuori gioco due protagonisti annunciati della prova lanieri. L’aostano ha purtroppo rotto il motore al termine della giornata di sabato, quando si trovava al secondo posto, mentre il francese, vincitore di ben due speciali, ha rotto il cambio domenica mattina, quando il suo ultimo rilevamento lo vedeva in terza posizione.

Tra gli equipaggi di casa, Omar Bergo e Alberto Brusati su Porsche 911 non sono riusciti a raggiungere il terzo posto come un anno fa, terzo gradino del podio che ha premiato invece Nicholas Montini, mentre Federico Ormezzano e Alberto Mello si sono classificati ottavi, con la top ten che è stata chiusa da Ivan Fioravanti e Vincenzo Toricelli.

Numeroso il pubblico sulle strade anche per questa edizione. L’organizzazione targata Bmt Eventi e Veglio 4x4 ha fatto in modo che gli spettatori potesse assistere in sicurezza a tutte le prove speciali, per un “Rally Lana Storico 2014” che è andato in archivio senza il minimo intoppo.

Le parole dei protagonisti.

“Che battaglia! - il pensiero di “Pedro”, il pilota che ha concluso vittoriosamente una straordinaria rimonta sul biellese Davide Negri - Sabato le mie condizioni fisiche mi hanno un po’ bloccato, ero sul punto di ritirarmi, ma il mio navigatore Emanuele (Baldaccini, ndr) e i meccanici mi hanno convinto a tenere duro”.

“Più di così non potevo fare - spiega dal canto suo Negri -. Anzi pensavo di prendere anche più distacco. Ho cercato di avvantaggiarmi sabato perché sapevo che sulle prove strette di oggi (domenica, ndr) la mia Audi scende di coppia e patisce. In ogni caso stiamo facendo un grande lavoro su questa macchina”.

Nicholas Montini è arrivato terzo e ammette che “è stata davvero una gara combattuta, non è mai facile battere i piloti locali”.

“Sono macchine difficili da pilotare, ma molto affascinanti - le dichiarazioni di Omar Bergo -. Rispetto alle veture moderne sono più lente nella percorrenza della curva, ma quando schiacci l’acceleratore vanno davvero forte anche queste”.

Le classifiche finali

4° Rally Lana Storico: 1. Pedro-Baldaccini; 2. Negri-Coppa; 3. Montini-Belfiore; 4. Bergo-Brusati; 5. Montini-Zoanni; 6. Nodari-Nodari; 7. Trelles Monteve-Del Buono; 8. Ormezzano-Mello; 9. Mano-Barbero; 10. Fioravanti-Torricelli; 11. Laboisse-Laboisse; 12. Vicario-Frasson; 13. Pedretti-Rossi; 14. Bucci-Berton; 15. Boninsegna-Valpreda; 16. Barera-Buffoli; 17. Zampaglione-Consiglio; 18. Alberti-Gregori; 19. Paganoni-Dell’Acqua; 20. Adyson-D’Angelo; 21. Ospedale-Mancuso; 22. Fabbrica-Casellato; 23. Salvi-Baldi; 24. Prina Mello-Barbera; 25. Delle Coste-Mate’; 26. Galfetti-Severino; 27. Morando-Morando; 28. Pinzano-Zanetti; 29. Arrigo-Moncada; 30. Bignardi-Boggio; 31. Caporale-Senestraro; 32. Borlotti-Rodi; 33. Grosso-Torlasco; 34. Ferron-Ferron; 35. Di Marco-Zambelli; 36. Robert-Pellegrino; 37. Cabella-Rossi.

Autoclassiche: 1. Cristofaro-Andreselli; 2. Sala-Grosso; 3. Bergo-Poltronieri.

Trofeo A112 Abarth: 1. Cochis-Manganone; 2. Sisani-Cavagnetto; 3. Nerobutto-Nerobutto; 4. Nardi-Costa; 5. Canetti-Scardoni; 6. Cazziolato-Zago; 7. Soffritti-Fiora.

“Trofeo Lauretana” regolarità sport: 1. Fiore-Garelli; 2. Maiolo-Paracchini; 3. Corniati-Mosca; 4. Scotti-Borella; 5. Salin-Boscain; 6. Giacobino-Viganò; 7. Colpo-Colpo; 8. Garampazzi-Garampazzi; 9. Cerruti-Ferrari; 10. Veisi-Garnero; 11. Paterniti-Paterniti; 12. Marchetti-Lunardon; 13. Viola-Viola; 14. Paini-Botto; 15. Brocchi-Pavese; 16. Lavino Zona-Lavino Zona; 17. Guidetti-Urani; 18. Bianco-Bazzeato; 19. Carola-Carola; 20. Decadenti-Casotto; 21. Ottinetti-Melani; 22. Caligaris-Munarin; 23. Grinza-Cresto; 24. Tonanzi-Isoardi; 25. Zublena-Zublena; 26. Dellacqua-Dellacqua; 27. Bocchese-Bocchese; 28. Zublena-Costanzo; 29. Tarabbo-Romanello; 30. Gazzetta-Artasemsi; 31. Contui-Lampo; 32. Vietti-Allione.

Ginevra

Tags: Rally, lana storico, biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia