Avvisato da uno sconosciuto, ha rincorso il malvivente

Paolo Furia mette in fuga un ladro a Parigi

«Quando l’ho raggiunto, ho urlato "t'as volé mon sac!"... Ha funzionato»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04-11-2015 alle ore 17:30:21.
Paolo Furia mette in fuga un ladro a Parigi 4
Paolo Furia mette in fuga un ladro a Parigi 4

Parigi, la città dell’amore... e dei furti. Non è stata una grandissima accoglienza quella riservata dalla capitale francese a un giovane biellese che vi si era trasferito da pochi giorni.

Paolo Furia, segretario provinciale del Pd, è stato derubato, ma è riuscito a cavarsela più che egregiamente.

A raccontare la disavventura è lui stesso, che per sei mesi rimarrà oltralpe in quanto selezionato dall’Ecole des hautes études en Sciences sociales, nell’ambito del dottorando che lo vede impegnato all’Università di Torino.

«Dopo una visita alla Bibliothéque Mitterand - racconta -, ho fatto una passeggiata fino a Place d'Italie. Mi sono seduto su una panchina e ho appoggiato il mio zaino nero in pelle, contenente computer, diario, moduli burocratici e il Circolo Pickwick. Il tempo di perderlo di vista un attimo per voltarmi e qualcuno dietro di me mi ha urlato qualcosa. Mi sono girato e lo zaino non era più al suo posto».

Fondamentale è stato l’allarme lanciato dal testimone, un clandestino parigino che ha anche indicato al 28enne biellese la direzione presa dal ladro in fuga. «Ho seguito le sue indicazioni - prosegue - e mi sono messo a correre, all’improvviso ha attraversato la strada a poche decine di metri di distanza da me, con passo sollecito ma senza correre. Era un tipo goffo, con il mio zaino sulle spalle. Mi sono avvicinato senza farmi notare. Quando ormai ero a distanza di “bracciata”, ho urlato più forte che mai "t'as volé mon sac!", più alcuni altri grevi improperi in italiano...».

«L’energumeno - conclude Furia con una battuta - dev’essere rimasto agghiacciato. Ha lasciato cadere lo zaino per terra, bofonchiando qualcosa di intraducibile, ed è fuggito sotto gli sguardi curiosi di diverse persone attirate dai miei urli incandescenti».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia