Assegnato il prestigioso riconoscimento alle bottiglie d'eccellenza

Ottimi 2014, i grandi vini del territorio

Grande successo di pubblico per la premiazione degli “Ottimi 2014” che si è svolta al Castello di Roppolo.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09-12-2014 alle ore 00:00:00.
ottimi-2014-i-grandi-vini-del-territorio-560fdd67e6ed73.jpg
Ottimi 2014, i grandi vini del territorio

Grande successo di pubblico per la premiazione degli “Ottimi 2014” che si è svolta al Castello di Roppolo.

Il prestigioso riconoscimento è stato assegnato ai migliori vini selezionati dalla commissione dell’Enoteca Regionale della Serra delle province di Biella, Vercelli, Torino, Novara e della Valle d’Aosta, selezionati dalla commissione di degustazione, composta da enologi, sommeliers e degustatori qualificati.

A fare gli onori di casa il Presidente dell’Enoteca Regionale della Serra Giuseppe Graziola ed il Sindaco di Roppolo Giorgio Boltri, numerose le autorità presenti a partire dall’Assessore Regionale all’Agricoltura Giorgio Ferrero passando per il Presidente della Provincia Emanuele Ramella Pralungo fino a Maurizio Forgia  Presidente della commissione di degustazione dell’Enoteca Regionale. Presenti anche molti sindaci del territorio ed esponenti della compagine associativa dell’Enoteca.

“La partecipazione delle più alte cariche politiche piemontesi testimonia se ancora ce ne fosse bisogno del lavoro molto importante svolto dall’Enoteca nella promozione dei vini dell’Alto Piemonte – ha detto  Giuseppe Graziola presidente dell’enoteca – questo ci spinge in un periodo non facile a continuare la nostra mission che ricordo è partita nel lontano 1981”.

"I produttori - ha dichiarato invece Davide Caneparo, sempre dell’Enoteca della Serra -  hanno aderito in maniera molto entusiasta alla selezione 2014, questo testimonia quanto sia importante il ruolo svolto nella promozione dei vini locali dall'enoteca.

La serata di premiazione ha avuto anche un importante riscontro di pubblico presente che ha potuto ammirare il Castello di Roppolo".

A conseguire il riconoscimento per gli Ottimo d’Oro sono stati: Caluso doc Spumante 2009 – Cantina Sociale del Canavese; Erbaluce di Caluso docg 2013 – Zaniboni Massimo; Canavese doc rosso 2012 – Azienda Agricola Cieck; Coste della Sesia doc rosso 2011 “Cajanto” – Reda Maria Chiara; Caluso doc Passito 2004 “Poetica” – Silva Giovanni;
Per gli Ottimi: Erbaluce di Caluso docg 2013 – Pozzo Elisa; Erbaluce di Caluso docg 2013 – Crosio Roberto;Valle d’Aosta doc Petite Arvine 2013 – Cave des Onze Communes; Canavese doc barbera 2012 – La Masera; Bramaterra doc 2010 – Colombera Carlo; Freisa di Chieri doc 2010 “La Torrigiana” – Terre dei Santi; Lessona doc 2010 – La prevostura; Canavese doc rosso 2009 – Azienda vitivinicola Rolej; Colline Novaresi doc nebbiolo 2009 – Fontechiara; Gattinara docg 2008 – Azienda vitivinicola Travaglini; Gattinara docg 2006 – Azienda vitivinicola Nervi; Collina Torinese doc Malvasia 2013 – Rossotto Stefano; Valle d’Aosta doc Muscat Petit Grain – Cave des Onze Communes.

Tags: ottimi 2014, vini

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia