Dono della Fondazione Abio

Nuovi arredi per la Pediatria

Fondazione ABIO Italia e Associazione ABIO Biella hanno donato rispettivamente nuovi arredi ed allestimenti per la Struttura di Pediatria dell’Ospedale degli Infermi.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05-02-2015 alle ore 00:00:00.
nuovi-arredi-per-la-pediatria-560fe0eab36c83.jpg
Nuovi arredi per la Pediatria

Fondazione ABIO Italia e Associazione ABIO Biella hanno donato rispettivamente nuovi arredi ed allestimenti per la Struttura di Pediatria dell’Ospedale degli Infermi. Nello specifico, Fondazione ABIO, con il sostegno di Lottomatica, grazie al contributo del Gioco del Lotto, ha donato arredi per la ludoteca e per la sala di attesa del reparto, mentre ABIO Biella ha donato gli allestimenti colorati, per rendere più accogliente il reparto, coprendo quasi l’intera superficie, che ha un’ampiezza di circa 1.340 metri quadri. 

Il progetto, nel suo complesso, è stato seguito dall’Associazione ABIO Biella che, con la creazione di ambienti ospedalieri a misura di bambino, realizza parte della propria mission. Tutto ciò avviene ispirandosi ai principi che guidano Fondazione ABIO Italia, presente sul territorio nazionale dal 1978 con 67 associazioni, tra cui quella di Biella, con 5.000 volontari in oltre 200 reparti pediatrici di tutta Italia per un numero complessivo di 650mila ore di volontariato e 3.000 ore di formazione ogni anno per aspiranti volontari e di aggiornamento per quelli già in servizio.

Ornella Duodo, presidente di ABIO Biella, spiega: «La nostra associazione è stata istituita nel 1998, quando in Piemonte erano presenti solo l’ABIO di Savigliano e di Cuneo. Pochi mesi dopo, abbiamo iniziato la collaborazione con il reparto di Pediatria dell’Ospedale degli Infermi, dove, attualmente siamo presenti con 41 volontari per sostenere i bambini e i loro genitori durante la degenza. Quando iniziammo questa avventura, ci siamo subito resi conto della necessità di fare qualcosa per decorare il reparto di Pediatria e renderlo maggiormente “a misura di bambino” e abbiamo voluto mantenere questo impegno, in modo ancor più marcato, anche per la nuova sede dell’ospedale. Abbiamo potuto donare gli allestimenti grazie alla disponibilità del signor Angelo Ricceri, proprietario della Copisteria via S. Ferrero 21 di Biella, che ha donato il progetto grafico di tutto l’allestimento, la verniciatura ignifuga di tutti i pannelli e i decori dello sbarco ascensori e della sala d’attesa del Pronto Soccorso pediatrico».

I motivi scelti da ABIO Biella, con il coinvolgimento dell’ASL BI, sono quelli della natura, pertanto gli ambienti sono stati abbelliti con prati, fiori, alberi, simpatici insetti ed animali, tutti realizzati in materiali duraturi nel tempo e, soprattutto, rispettosi delle norme di sicurezza. Si tratta di pannelli di Dibond, dello spessore di due millimetri, costituiti di due strati di copertura di alluminio e di una parte interna minerale, materiali difficilmente infiammabili e assolutamente non tossici. Il tutto è stato sagomato e applicato alle pareti del reparto tramite tasselli, mentre la parte restante, è stata incollata con colla non infiammabile.

Complessivamente, sono stati stampati 120 metri quadri di Dibond che, dopo la sagomatura, hanno prodotto 281 metri lineari di prato e 40 metri quadri di decori. In particolare:

- 275 fiori piccoli;

- 228 fiori grandi;

- 30 mongolfiere;

- 30 palloncini;

- 30 api;

- 130 farfalle;

- 206 foglie grandi e piccoli;

- 35 gufi e uccellini;

- 6 soli.

 

Le due camere di isolamento del reparto sono state decorate con tatuaggio murale, antincendio.

 

A provvedere all’allestimento della ludoteca e della sala d’attesa è stata Fondazione ABIO Italia, che ha donato alla Pediatria dell’ASL BI sedute in legno, scivoli, giocattoli e altro materiale destinato ai bambini. Anche in questo caso la scelta è ricaduta su oggetti rispettosi delle norme di sicurezza.

Ortensia Marazzi, Consigliere di Fondazione ABIO Italia, dichiara: «Realizzare all’interno delle pediatrie spazi a misura di bambino è da sempre uno dei nostri obiettivi e vogliamo ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questo progetto. Inoltre, questa collaborazione è un’ulteriore riconferma di un rapporto etico che si va sempre più diffondendo tra il mondo delle aziende e quello del volontariato».

 

Tags: Ospedale, degli infermi, arredi, pediatria, Abio

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia