La grillina Antonella Buscaglia nella bufera

"Non si brinda alla morte di un uomo, neppure se è un terrorista"

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23-12-2016 alle ore 17:30:36.
"Non si brinda alla morte di un uomo, neppure se è un terrorista" 4
Antonella Buscaglia

Antonella Buscaglia, consigliera comunale grillina di Biella, è balzata agli onori della cronaca nazionale per un post scritto su Facebook. Poco dopo la diffusione della notizia dell'uccisione di Anis Amri, il terrorista che a Berlino ha ucciso 12 persone, l'ex candidata sindaco a Biella ha scritto: "Leggo post di persone felici che un UOMO sia stato ammazzato. Leggo post di persone che esaltano i due poliziotti che hanno fatto SOLTANTO il loro dovere (per quello sono lì, sottopagati, mica per multe e dirigere il traffico). Vedrò di certo queste persone andare a messa la vigilia e ricevere mi piace al post da altrettanti falsi che godono di in uccisione e si lavano le coscienze in chiesa. Oggi sono straincazzata mavaffanculová!".

A scatenare la bufera è stato il giornale.it che ha accusato Antonella Buscaglia di stare dalla parte dei terroristi.

"La mia non è assolutamente una difesa del terrorista (ci mancherebbe...) - puntualizza la grillina -. Ho la perfetta consapevolezza della drammaticità della vicenda e dello spirito di rabbia che ognuno di noi nutre dentro l'anima per i reiterati attentati. Massimo rispetto per le forze dell'ordine che rischiano ogni giorno la vita ma che certamente, loro per primi, non gioiscono per aver ucciso, nonostante tutto.

"La mia - prosegue Antonella Buscaglia - è stata una critica per COLORO CHE HANNO ESPRESSO GIOIA E BRINDATO  per la morte di un uomo, anche se terrorista. Lo so che è difficile accettarlo, ma nonostante la rabbia e la voglia di vendetta non è umano gioire della morte di qualcuno, e questo è quello che ci deve distinguere da loro!!!  Non difendo il terrorista, nè lo rispetto!!! Ma da persone civili, cattolici o meno, non possiamo e dobbiamo esultare alla morte ma dobbiamo lottare per la vita. Certe occasioni dovrebbero ricordarci quanto egualmente fragili siamo di fronte alla vita. E, piuttosto, spererei che a morire fossero le loro idee (Isis e terroristi in genere) fatte di odio, intolleranza e di morte. Sono quelle che dovremmo combattere fino alla fine..."

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 07-01-2017
Biella: minori ubriachi danneggiano le auto in sosta 3 Tre ragazzini sono stati denunciati dalla Polizia per danneggiamento e minacce a pubblico ufficiale, dopo essere stati sorpresi ubriachi da una pattuglia...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia