Su pallacanestrobiella.it il saluto di coach Fabio Corbani

"Non sarò l’allenatore di Biella perché mi hanno sfidato"

"Fabio Corbani non sarà più l’allenatore di Pallacanestro Biella… Perché? Non so ancora bene perché, e sono io che scrivo, sono il coach, sono Fabio". Inizia così la lettera d'addio di Fabio Corbani, ormai ex tecnico dei rossoblù

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11-06-2015 alle ore 00:00:00.
non-saro-lallenatore-di-biella-perche-mi-hanno-sfidato-560feea57bc1e3.jpg
Coach Fabio Corbani

"Fabio Corbani non sarà più l’allenatore di Pallacanestro Biella… Perché? Non so ancora bene perché, e sono io che scrivo, sono il coach, sono Fabio. Sono la persona che voi tutti avete fatto sentire da subito importante. Sono la persona che voi avete accolto e messo a proprio agio come in nessun altro posto mai".

Inizia così la lettera di Fabio Corbani pubblicata su pallacanestrobiella.it (la versione integrale cliccando su questo link: http://www.pallacanestrobiella.it/news/il-saluto-di-coach-corbani-a-pallacanestro-biella), un modo per salutare i tifosi e per ringraziare chi gli è stato vicino in questio anni.

Il nuovo allenatore di Cantù prova a spiegare una decisione, quella di lasciare Biella, sicuramente molto sofferta. Lui stesso fatica a chiarire le ragioni di una scelta, dettata principalmente dall'incapacità di resistere al fascino di una nuova sfida.

"Avrei potuto continuare il percorso intrapreso insieme due anni fa - è un altro passaggio della lettera -, avviato, consolidato e vissuto in modo speciale. Non ho una vera risposta. Noi che viviamo di sport siamo un po’ strani e forse noi allenatori più dei giocatori. Viviamo di competizione. Di sfide. Del voler continuamente ‘alzare l’asticella’".

Una sfida che "io stesso voglio capire come la posso giocare, come la posso vincere, sapendo, perché mi conosco, che la voglio vincere. Ecco, forse è questa la risposta al perché... non sarò l’allenatore di Biella l’anno prossimo: perché mi hanno sfidato. Mi piace pensarla così. Anche la mia testa si chiede ancora e spesso…perché?"

Corbani ringrazia tutti, anche chi non ha reagito bene alla notizia del suo addio: "Qualcuno è arrabbiato con me, deluso, si sente tradito. Lo capisco, davvero, e mi spiace. I soldi non hanno avuto nessun peso, questo voglio dirlo, non un euro di differenza. Solo una motivazione sportiva, illogica, difficile e incomprensibile alle persone normali. Una sfida a me stesso, una vita drogata dalla competizione. Abbraccio tutti, accettando con rispetto di non essere ricambiato da qualcuno. Auguro a Pallacanestro Biella campionati futuri esaltanti, a cominciare dal prossimo. Con il cuore.  Grazie, grazie a tutti. Grazie Biella. Grazie Pallacanestro Biella. Per sempre grazie.

Tags: fabio corbani, lettera, biella, cantù, pallacanestro biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia