Niente di grave per il bambino caduto dal "pulmino" in movimento

Una notte al pronto soccorso e quindici giorni di prognosi, ma sta bene

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12-07-2017 alle ore 10:22:01.
Uno dei “minibus” da nove posti usati per il trasporto dei bambini del centro estivo
Uno dei “minibus” da nove posti usati per il trasporto dei bambini del centro estivo

Graffi, escoriazioni e un occhio gonfio a causa dell’impatto con l’asfalto, ma nessuna conseguenza grave. Se l’è cavata con una prognosi di 15 giorni il bambino che la scorsa settimana è letteralmente “volato” da un pulmino. Il portellone del Renault da nove posti si è aperto all’improvviso e il piccolo biellese di appena otto anni è caduto fuori.

 

E’ successo mercoledì pomeriggio a Campiglia Cervo. Il furgone, utilizzato per il trasporto degli iscritti al centro estivo della parrocchia di Andorno, stava facendo ritorno dal Santuario di San Giovanni. Era appena partito e procedeva molto lentamente. Non si è trattato di un guasto - controllato, il furgone è risultato perfettamente in regola - ma di un incidente: i bambini a bordo stavano giocando e uno di loro ha inavvertitamente tirato la maniglia per l’apertura d’emergenza. E’ stata questione di attimi.

 

Dopo la caduta, il bambino era sanguinante e comprensibilmente spaventato, ma cosciente. Soccorso dal 118, è stato accompagnato al pronto soccorso per tutti gli accertamenti del caso. Dopo una notte in osservazione all’ospedale, è stato dimesso. A parte le escoriazioni e i lividi per la “botta”, sta bene. Tra qualche giorno potrà tornare anche al centro estivo.

 

All’ospedale sono poi intervenuti anche i carabinieri. I militari hanno ricostruito la dinamica dei fatti e appurato che si era trattato di un incidente. Il furgone era regolarmente abilitato e assicurato, sono state escluse responsabilità in capo al conducente o alla parrocchia.

 

«Eravamo appena partiti - racconta don Adriano -, è successo dopo circa 100 metri, nei pressi di una curva. Per fortuna, come sempre, viaggiavamo a una velocità molto bassa. Tra l’altro l’animatore aveva appena finito di dire ai bambini di fare attenzione».

 

Il parroco ha assistito a tutta la scena, si trovava infatti sull’auto che seguiva il pulmino.

«Per “grazia ricevuta” alla fine non ci sono state conseguenze gravi - sono le sue parole -, ci siamo presi un bello spavento. In 45 anni ho visto tanti incidenti, ma mai una cosa del genere».

 

Con i bambini, però, i rischi sono sempre dietro l’angolo: «Con i ragazzi è sempre un po’ un’incognita - conclude don Adriano -, anche se li avverti, non puoi mai fidarti fino in fondo. Praticamente bisogna sempre guardarli a vista. Bisognerebbe riuscire a prevedere ogni potenziale situazione di pericolo perché di solito, se ce n’è una, tendono a tuffarcisi dentro. A volte basta davvero un attimo. L’importante è che il bambino non si sia fatto nulla di grave. E’ andata bene. Bisogna fare sempre più attenzione, la prudenza non è mai abbastanza».

 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 13-09-2017
Sorpreso in auto con droga, non aveva patente, assicurazione e revisione 3 Sorpreso alla guida di un'autovettura in possesso di un piccolo quantitativo di droga, a seguito degli accertamenti da parte degli agenti della Questura...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia