Niente indennità e condizioni precarie: protestano i richiedenti asilo

Una delegazione di tre persone successivamente è stata ascoltata in prefettura

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23-01-2016 alle ore 10:14:13.
Foto di repertorio
Foto di repertorio

La mancata corresponsione dell'indennità giornaliera prevista dallo Stato (normalmente meno di 3 euro al giorno) e le precarie condizioni della struttura in cui sono ospitati (i locali non sono riscaldati e manca il cibo per la colazione). Sono queste le ragioni che ieri hanno spinto un gruppo di richiedenti asilo a protestare.

E' successo tra le 13 e le 14,30 a Pray. Protagonisti alcuni ospiti di Casa Salvia di diverse nazionalità, provenienti principalmente da Mali, Nigeria, Ghana e Pakistan. La protesta si è svolta pacificamente. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della stazione di Coggiola e il sindaco di Pray.

Successivamente una delegazione di tre persone si è recata in prefettura per esporre le motivazioni dell'iniziativa.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia