Chiesa gremita, ieri, per l'ultimo addio a Giorgio Ameli, colto da una crisi ipoglicemica

Muore papà di quattro figli

La cattedrale di Biella, ieri pomeriggio, non è stata sufficiente ad accogliere i tantissimi parenti, amici e semplici conoscenti accorsi per dare l’ultimo saluto a Giorgio Ameli, 50 anni, morto improvvisamente mercoledì a causa di un malore.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 30-08-2014 alle ore 00:00:00.
muore-papa-di-quattro-figli-560fd0aa2f1803.jpg
Ieri pomeriggio il funerale nella cattedrale

La cattedrale di Biella, ieri pomeriggio, non è stata sufficiente ad accogliere i tantissimi parenti, amici e semplici conoscenti accorsi per dare l’ultimo saluto a Giorgio Ameli, 50 anni, morto improvvisamente mercoledì a causa di un malore. Giorgio Ameli aveva quattro figli, che lascia nella disperazione più profonda. A dar loro un po’ di conforto è stato don Carlo Gariazzo: «Conoscevo Giorgio da tanti anni - ha detto - perchè veniva in campeggio a prendere il figlio Ludovico. In questi momenti non ci sono parole: eventi del genere purtroppo pongono interrogativi senza risposte».  Giorgio Ameli lavorava allo S.Pre.S.A.L., il Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro, dell’Asl di Biella.

È mancato proprio mentre si stava dirigendo in montagna, a causa di una crisi ipoglicemica. Quando si è reso conto del malore, ha tentato di tornare verso Biella, ma ormai era troppo tardi.

Giorgio era diabetico dall’età di ventun'anni ed era socio-fondatore della Fand Associazione Italiana Diabetici Biella.

 

 

Ampio servizio su "La NuovaProvincia" in edicola oggi

Tags: giorgio ameli, lutto, funerale, muore mentre va in montagna

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia