"Migranti, il biellese ha già dato tutto ciò che poteva. Ora basta"

Michele Mosca, segretario provinciale della Lega, chiede che le istituzioni locali si impongano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-11-2015 alle ore 11:43:09.
Michele Mosca, segretario provinciale della Lega Nord
Michele Mosca, segretario provinciale della Lega Nord

I ritardi nei pagamenti da parte dello Stato stanno creando non pochi problemi alle associazioni che si occupano dell'accoglienza dei migranti. Difficoltà che nei giorni scorsi hanno reso impossibile dare ospitalità a un nuovo gruppo proveniente dal Pakistan e che quotidianamente rendono più complicato far fronte alle spese.

Una situazione che ha spinto la Lega a tornare all'attacco sulle strategie adottate, a livello locale e nazionale, per gestire la situazione.

"Penso che non ci sia niente di nuovo sotto il sole - spiega il segretario provinciale Michele Mosca -, Lega Nord aveva ampiamente previsto che prima o poi, gestendo in maniera dilettantesca questa emergenza ed aprendo le porte a tutti si sarebbe arrivati a questo punto. Insomma, il Governo Renzi Alfano ci riempie di clandestini promettendo 35 euro al giorno cadauno, ma poi non è in grado di erogarli accumulando ritardi di circa tre mesi, spazientendo in questo modo chi a vario titolo aveva intravisto un business da queste attività".

"La cura proposta a livello locale - aggiunge - è peggiore della malattia. Non si può scaricare la responsabilità sui sindaci che bene fanno a pensare prima ai loro cittadini e ai problemi di bilancio, come non si può pretendere che un territorio che oggi conta 24.000 persone iscritte al Centro per L’impiego abbia la forza e le risorse per accogliere caritatevolmente un flusso interminabile di persone. E’ ora che le istituzioni preposte comincino a fare la voce grossa comunicando che il biellese ha dato tutto ciò che poteva e non è in grado di ricevere ulteriori migranti, chiedendo un immediato arresto del flusso ovvero provvedendo d’imperio a smistare le persone in altre realtà fuori provincia".

"La soluzione - conclude Mosca - non è continuare a perpetuare l’emergenza cercando soluzioni abitative che mettono in crisi il sistema economico che le dovrebbe sostenere ma avere un sussulto di dignità che non permetta ulteriori arrivi ad alimentare situazioni di degrado come quella che quotidianamente si vede ai Giardini Zumaglini che non tarderanno a sfociare in atti illegali".

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia