Novaretti critica la decisione dell’assessore La Malfa

“Mercato in centro? Una pessima idea”

Mario Novaretti: “Sono contento che sia stata rispettata la legge. D’altronde quella nei locali dell’ex Upim non era in alcun modo una fiera. Di contro penso che portare il mercato in piazza Vittorio Veneto sia una pessima idea”.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 23-10-2014 alle ore 00:00:00.
mercato-in-centro-una-pessima-idea-560fd4aec78313.jpg
Mario Novaretti

“Sono contento che sia stata rispettata la legge. D’altronde quella nei locali dell’ex Upim non era in alcun modo una fiera. Di contro penso che portare il mercato in piazza Vittorio Veneto sia una pessima idea”. Commenta così Mario Novaretti, presidente di Ascom la decisione presa lunedì dall’assessore al commercio Stefano La Malfa. La Malfa ha respinto la richiesta della Nexity di Torino, proprietaria dell’immobile di via Gramsci, di  realizzare una fiera della durata di 4 mesi con 14 standisti del settore alimentare, artigianale e dell’abbigliamento.

L'argomento è stato esaminato nella riunione di giunta di lunedì e, legge regionale alla mano, sindaco e assessori non hanno potuto far altro che annunciare il loro parere negativo: «È la norma a stabilire le caratteristiche di una fiera, in particolare il fatto che il 75% degli stands deve essere riservato a puri espositori e solo il 25% a chi effettua vendita diretta - dice La Malfa -. In questo caso ci è stata presentata una richiesta che prevedeva in tutti gli stands la vendita diretta di prodotti. Il che rende l'iniziativa qualcosa di diverso. In ogni caso l'ex Upim è tuttora un'area commerciale: i proprietari possono comunque svolgere i lavori necessari per la messa a norma e trasformarla in un vero e proprio punto vendita. A quel punto, il Comune non potrà che prendere atto e dare la licenza. Ma si tratta di una procedura completamente diversa».

C'è stato invece il parere favorevole della giunta al ritorno del mercato in centro, anche se solo per le tre domeniche precedenti il Natale. Il 7, 14 e 21 dicembre potrà esserci spazio per circa sessanta bancarelle tra viale Matteotti e piazza Vittorio Veneto, all'incirca l'area interessata in estate dal Mercato Europeo. «È un'idea su cui non abbiamo nulla in contrario - dice Stefano La Malfa -. Apriremo la possibilità a tutti gli ambulanti di presentare domanda per partecipare».

Molto scettico invece Mario Novaretti. “Viale Vittorio Veneto non è un’area mercatale - tuona il presidente di Ascom -. Il Comune dovrà anche in questo caso compiere tutti i passi giusti. A mio parere portare gli ambulanti in centro è sbagliato. Non è giusto, infatti,  che i commercianti paghino  le luminarie anche per loro. Inoltre tra poco aprirà il nuovo ospedale che si trova a due passi da piazza Falcone. Un evento che sicuramente avrà ripercussioni molto positive per chi lavora in quella zona. Perchè quindi concedere lo spostamento?”.
Intanto l’Ascom sta lavorando a pieno ritmo per rendere il più possibile scintillante e ricco di iniziative il periodo che precede il Natale.

“Compatibilmente con il momento difficile che stiamo attraversando - spiega Novaretti - cercheremo di illuminare le vie del centro. dall’1 al 14 dicembre, poi, nei pressi della boutique Spark ci sarà un punto di raccolta della Caritas di alimenti e giocattoli da destinare ai bambini che non festeggiano il Natale. Sia ben chiaro , l’iniziativa non vuole in alcun modo fare concorrenza alla Banca del Giocattolo ma raccoglie balocchi destinati ai più piccini di altre religioni. Il 16 e 17 dicembre, poi, è previsto l’annullo postale nell’ufficio di babbo Natale e dal 18 al 25 l’associazione Amici dell’Ospedale raccoglierà fondi da destinare all’acquisto di letti per il nuovo nosocomio”.

e.f.

Tags: mercato in centro, biella, Mario Novaretti, Ascom, Stefano la Malfa

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia