La cucina l’ha fatta da padrona, cibi e bevande di ogni tipo e per tutti i gusti

Mercato europeo, la Sardegna approda a Biella

Anche quest’anno l’interessante Mercato Europeo ha riempito di bancarelle il centro della città di Biella, portando un’ondata di colori e sapori un po’ da tutto il mondo. 115 espositori a far da corona allo stand di cucina piemontese.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01-05-2014 alle ore 00:00:00.
mercato-europeo-la-sardegna-approda-a-biella-560fabef84b083.jpg
Mercato europeo, la Sardegna approda a Biella

Anche quest’anno l’interessante Mercato Europeo ha riempito di bancarelle il centro della città di Biella: giardini Zumaglini, piazza Vittorio Veneto e l’adiacente viale Matteotti, portando un’ondata di colori e sapori un po’ da tutto il mondo. 115 espositori a far da corona allo stand di cucina piemontese con al centro la birra “Valle Elvo”, ultima novità nata in “casa Biella”, che ben si associa alla rinomata “paletta” biellese, il përsucc dla palëtta, specialità gastronomica realizzata con spalla di maiale piemontese, insaporita e aromatizzata con erbe, bacche e aromi di montagna.

Da sempre, sull’altare della mensa quotidiana e ancor più della festa, vengono sacrificati animali e vegetali, polli, galline, mucche e vitelli; il maiale è la vittima preferita: lattonzolo o appositamente ingrassato per la macellazione.

La cucina l’ha fatta da padrone, cibi e bevande di ogni tipo e per tutti i gusti, per assaggiare, apprezzare, conoscere e, magari, per ritrovare proprio quei prodotti che normalmente non troviamo nei nostri negozi.

Tra i tanti banchetti, la Sardegna era ben rappresentata da due bancarelle che vendevano prodotti tipici, soprattutto formaggi e salumi, ma anche dolci, pane, pasta, bottarga. Inoltre, per la prima volta, c’è stata  una postazione che preparava piatti tradizionali da gustare sul posto o da portare a casa.

Oltre ai famosi malloreddus ed altri piatti a base di pasta, trionfava un grande braciere sul quale, disposti in cerchio, arrostivano dei bei maialini allo spiedo. Uno scorcio piacevole per i conterranei che avranno visto tante volte questo spettacolo nei loro paesi alle feste patronali e sicuramente altrettanto piacevole per chi non lo aveva mai visto e, se ha potuto anche gustarlo, avrà avuto l’occasione di apprezzare un pezzetto in più della Sardegna approdata a Biella.

Irene Maolu
Circolo culturale sardo Su Nuraghe

Tags: Mercato europeo, circolo su nuraghe, maialini, sardegna

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia