Nei giorni scorsi il convegno internazionale

Medicina nucleare, l'Asl Bi protagonista a Parigi

La Medicina Nucleare dell’ASL BI ha partecipato di recente ad un importante convegno internazionale, a Parigi, sugli sviluppi d’utilizzo della nuova gammacamera con TAC associata, che l’Azienda Sanitaria Locale di Biella ha acquistato nei mesi scorsi, con

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03-07-2015 alle ore 18:30:18.
medicina-nucleare-lasl-bi-protagonista-a-parigi-560ff024b41383.jpg
I partecipanti al convegno

La Medicina Nucleare dell’ASL BI ha partecipato di recente ad un importante convegno internazionale, a Parigi, sugli sviluppi d’utilizzo della nuova gammacamera con TAC associata, che l’Azienda Sanitaria Locale di Biella ha acquistato nei mesi scorsi, con gara pubblica, per un importo complessivo di 1milione 300mila euro.

Questa apparecchiatura, top di gamma della ditta produttrice e pressoché unica nel panorama nazionale ed europeo, sia per numero limitato di ospedali che ne dispongono sia per l'accuratezza diagnostica, consente di combinare le indagini di tipo tradizionale medico nucleare con quelle TAC di natura radiologica.

L’Azienda Sanitaria Locale di Biella insieme alla gammacamera ha acquistato anche due programmi informatici che in Italia sono presenti solo in un’altra realtà, l’Istituto Nazionale dei Tumori “G. Pascale” di Napoli, anch’esso presente al convegno. Questi sono in grado di determinare quanto le terapie a cui il paziente è sottoposto sortiscano effetto, calcolando numericamente il funzionamento delle cure sul tumore. Nel corso del convegno, i partecipanti hanno dunque discusso su come utilizzare i programmi in modo coordinato a livello europeo tra i centri che ne dispongono, per avere una omogeneità d’impiego, e si sono confrontati anche sulle nuove prospettive di sviluppo della gammacamera. Alle due giornate, per l’ASL di Biella ha partecipato Antonella Ostan, dirigente fisico della Struttura Semplice di Fisica Sanitaria, in sostituzione del Direttore facente funzione della Medicina Nucleare, Mirco Pultrone.

Antonella Ostan sottolinea: «Aver partecipato a questo importante incontro è motivo di vanto per la Medicina Nucleare del nostro ospedale. Disponiamo di un macchinario all’avanguardia nel panorama mondiale, che non solo sta già migliorando l’accuratezza degli esami diagnostici che effettuiamo sui nostri pazienti, ma che potrà essere ulteriormente sviluppato in futuro per l’esecuzione di nuove prestazioni diagnostico-terapeutiche, in particolare per il monitoraggio di chi è affetto da tumore mammario o della prostata. Inoltre, considerando che i due programmi informatici sono stati sviluppati, è il momento di capire in quali esami il loro contributo possa essere un’utile aggiunta alla diagnosi o alla cura dei pazienti».

All’incontro di Parigi hanno partecipato sei fisici e nove medici nucleari delle più rinomate realtà universitarie e sanitarie di Europa, Israele e Stati Uniti d’America. Presenti anche numerosi manager della multinazionale produttrice della gammacamera, organizzatrice del convegno, che hanno ascoltato le esperienze dirette dei professionisti che utilizzano questa apparecchiatura, anche per poterne migliorare l’efficienza e svilupparla ulteriormente in futuro.

Angelo Penna, Direttore Sanitario dell’ASL BI, aggiunge e conclude: «Grazie a queste innovazioni, la Medicina Nucleare di Biella si candida a diventare tra i pochi centri in Italia e in Europa in grado di effettuare misurazioni sull’efficacia delle terapie in ambito oncologico con questo tipo di macchinario. A conferma di quanto la realtà biellese sia promettente, venerdì 22 maggio scorso il primario della Medicina Nucleare di Busto Arsizio, Giuseppe Lomuscio, si è recato nella nostra nuova struttura ospedaliera per conoscere le potenzialità dell’innovativa gammacamera. Lunedì 15 giugno è stata la volta di Augusto Manzara, primario di Medicina Nucleare all’Ospedale Villa Scassi di Genova».

 

Tags: medicina nucleare, asl bi, parigi, biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia