La figlia del grande mobiliere chiede giustizia

Marcella Aiazzone fa lo sciopero della fame

Da una settimana protesta davanti al tribunale di Torino

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12-11-2014 alle ore 00:00:00.
marcella-aiazzone-fa-lo-sciopero-della-fame-560fdac5c48053.jpg
Marcella Aiazzone davanti al tribunale di Torino

Marcella Aiazzone, figlia del grande mobiliere Giorgio Aiazzone, da una settimana fa lo sciopero della fame e protesta davanti al tribunale di Torino. Vuole giustizia. "In questo tribunale - dice - giacciono tre cause contro chi mi ha distrutto il futuro. Tre procedimenti fermi da anni, di cui nessuno sa dirmi nulla. Due contro curatori fallimentari e giudici, uno contro chi ha gestito e spolpato il patrimonio mio e della mia famiglia".

Una protesta clamorosa quella di Marcella Aiazzone, finita anche sulla stampa nazionale. Con la morte di Giorgio Aiazzone, l'impero passò alla moglie Rossella Piana. L'azienda però ebbe vita tormentata, fino al fallimento. A distanza di oltre vent'anni la complessa vicenda giudiziaria è ancora in piedi.

Tags: Marcella Aiazzone, Marcella Aiazzone sciopero fame, tribunale torino, Giorgio Aiazzone, protesta marcella aiazzone

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia