Intitolata a Gianni Grosso, sconfitto a febbraio da un cancro a soli 57 anni

Malati di tumore, nasce un'associazione per alleviare il dolore dei familiari

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02-09-2013 alle ore 16:25:49.
malati-di-tumore-nasce-unassociazione-per-alleviare-il-dolore-dei-familiari-560fa252a488d3.jpg
Una delle prime iniziative consiste nella pubblicazione di un libro che raccolga gli scritti dei malati

Nasce a Biella un’associazione  per alleviare il dolore dei familiari di persone colpite da tumore.

E’ intitolata a Gianni Grosso, sconfitto lo scorso mese di febbraio  da un cancro che lo ha strappato ai suoi affetti in soli sei mesi. Aveva 57 anni ed era titolare di Dirah, negozio di informatica in via Ivrea.

Fondatori del sodalizio il papà Michele Grosso, che ricopre la carica di presidente, la mamma Incoronata Rescigno e le sorelle Maria Pia e Anna. L’associazione, che ha sede in via Garlanda, 4  a Biella, sta muovendo i  primi passi e aprirà le sue porte per dare supporto alle persone che hanno a che fare con i malati, ogni giorno dal lunedì al venerdì dalle 15,30 alle 18.

“Gianni negli ultimi mesi della sua esistenza lo ripeteva sempre - racconta Deanna Gatta, cara amica, nonchè socia del sodalizio al lui dedicato -. Bisognerebbe scrivere un libro per spiegare alla gente quali sono le parole giuste da usare con le persone che soffrono per una malattia. Non bisogna soffocarle, nè pressarle con continue domande, ma accoglierle per quello che sono”. E proprio nell’ottica di realizzare un libro, l’associazione sta raccogliendo gli scritti di tutti i malati che abbiano voglia di raccontare la loro esperienza con il cancro e la sofferenza. Un modo per aiutare anche quanti vivono accanto a loro.

“Alcune persone ci hanno già inviato il loro contributo - conclude  -. Chi è interessato   può contattare il sito www.associazionegiannigrosso.it”.

Tags: Redazione

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia