Scomparso a 31 anni

L’ultimo saluto a Stefano Finotti

E’ stato celebrato lunedì nella chiesa parrocchiale di Sandigliano il funerale di Stefano Finotti, il giovane scomparso sabato scorso all’età di soli 31 anni.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 07-05-2015 alle ore 00:00:00.
lultimo-saluto-a-stefano-finotti-560fece2ebf623.jpg
Stefano Finotti

E’ stato celebrato lunedì nella chiesa parrocchiale di Sandigliano il funerale di Stefano Finotti, il giovane scomparso sabato scorso all’età di soli 31 anni.

Durante la cerimonia funebre, che si è tenuta in una chiesa adornata di fiori, sono stati tanti coloro che, in segno di affetto e vicinanza, hanno voluto stringersi a Daniela, la  mamma di Stefano. 

A stemperare la commozione, sono state le commoventi parole  espresse dal parroco don Mario Parmigiani durante l’omelia: «Stefano è stato un ragazzo buono - ha detto -, ha sempre affrontato la sua sofferenza, non si è mai lamentato. Lo ricordo sempre presente durante le iniziative parrocchiali. In questo brutto momento, affido sua mamma Daniela alla Madonna».

Chi ha avuto modo di conoscere Stefano, lo ricorda come un ragazzo d’oro, sempre attento e pronto a regalare un sorriso. Aveva un carattere  mite, solare, amava stare in  compagnia, difatti era riuscito a conquistarsi   l’amicizia di tanta gente.

Qualche anno fa aveva perso il papà Mario a seguito di una grave malattia, da allora viveva con la mamma. In tutti questi anni, pur soffrendo, per via delle sue condizioni di salute molto cagionevoli,  non lo dava a vedere, anzi, andava avanti per la sua strada senza far pesare nulla a tutti coloro che lo circondavano. Gli piaceva ascoltare musica e scrivere pensieri e poesie, che rispecchiavano quel suo essere sincero e sensibile.

«Quando ho saputo che Stefano ci ha lasciati sono rimasta molto male - commenta l’ex sindaco di Sandigliano, Anna Lanza -. Non posso che ricordarlo come un ragazzo fantastico. Anni fa abitavo nella casa a fianco alla sua, quindi l’ho visto nascere. Quando era piccolo mi  chiedeva spesso se potesse venirmi a trovare. Che bei ricordi. Abbiamo perso un angelo».

Mauro Pollotti
paesi@nuovaprovincia.it

Tags: stefano finotti, sandigliano, lutto, funerale

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia