Cavallo: «Non ripetiamo gli stessi errori del passato»

L’importanza di Piazza Duomo per la nostra storia

Andrea Cavallo, antiquario e appassionato di storia della nostra città ritorna sugli scavi di piazza Duomo.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03-09-2015 alle ore 08:25:45.
limportanza-di-piazza-duomo-per-la-nostra-storia-560ff3cc788123.jpg
L’importanza di Piazza Duomo per la nostra storia

Andrea Cavallo, antiquario e appassionato di storia della nostra città ritorna sugli scavi di piazza Duomo.

«Come ormai da parecchi giorni, mi sono recato in Piazza del Duomo per seguire i lavori di scavo dell'area. Ho avuto quindi modo di parlare con l'archeologa che se ne occupa e che con grande cortesia mi ha illustrato l'attuale stato della ricerca. Al momento, sono emersi con evidenza i muri perimetrali dell'antica chiesa di Santo Stefano Vecchio che assieme al battistero ed al campanile era la più vecchia della città e risaliva al XI secolo. Di questa chiesa esistono planimetrie antiche che ce ne mostrano la collocazione e la struttura interna, conteneva svariate sepolture di personaggi illustri del tempo e, nonostante racchiudesse al suo interno vestigia storiche medioevali di grandissima importanza, fu demolita nel 1872 per far posto all'attuale Casa Parrocchiale e per consentire l'allargamento della piazza. Nell'area poi si trovava già l'attuale Duomo, che era nomato Santa Maria in Piano per distinguerlo da quella di Oropa, e di fronte le Case dei Canonici delle quali abbiamo una descrizione soltanto planimetrica. Il tutto era racchiuso da un muro di cinta che delimitava l'area e del quale risultano testimonianze anche archeologiche. Il muro delimitava il "CLAUSTRUM", una sorta di recinto sacro dove vi erano i luoghi di culto, le abitazioni dei religiosi, i luoghi di sepoltura, e nel quale si accedeva attraverso varchi con porte, un po' come per il muro dell'attuale Seminario. Tra gli edifici un prato verdissimo che contrastava con le costruzioni in pietra, che creava un effetto di grazia e spingeva alla meditazione. Questo è quanto si conosce con certezza e che avrebbe dovuto influenzare i progettisti nell'affrontare la ristrutturazione della piazza. Per ora la parola è nelle mani della Soprintendenza che sta effettuando gli scavi. Proprio questa mattina l'archeologa mi confermava che, rispetto al passato, riscontra una maggiore consapevolezza dell'importanza e dell'utilità di queste indagini, che, dico io, attendono alle nostre origini più antiche, alla formazione della nostra stessa comunità. Come già scritto in precedenza dal compianto Don Lebole, massimo storico della Chiesa Biellese, in seguito agli scavi operati nel 1989, si sarebbe dovuto segnalare in superficie quanto rinvenuto degli antichi edifici. Credo che, quantomeno ora non si debba incorrere nello stesso errore. Come viene comunemente fatto in tutte le città d'Italia, si potrebbe ricoprire a vetro la zona archeologica nelle sue parti più importanti, in modo da consentire in futuro, ai biellesi ed anche ai turisti, di conoscere per quel che era l'area più antica della nostra città».

Andrea Cavallo

Tags: andrea cavallo, piazza duomo, biella, scavi

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

  • Ti piacciono gli animali? C'è un lavoro su misura per te

    26-09-2017
            Adecco Torino, per progetto Nazionale ricerca Promoter - Settore Pet FoodLe risorse riportano al Project Manager...
  • A Biella un mercatino celtico

    26-09-2017
    Dopo il successo del concerto della Celtic Harp Orchestra dell’agosto scorso e dell’aperitivo celtico della scorsa settimana, proseguono alMuseo...
  • Le previsioni meteo

    26-09-2017
    Condizioni di tempo generalmente stabile sulle regioni settentrionali ma con molte nubi sparse sia sulle coste che sulle zone interne. Possibili rovesci...

Cronaca

  • Maxi colpo di sigari cubani

    26-09-2017
    Sono ladri con la passione del fumo quelli che nei giorni scorsi hanno svaligiato un'abitazione di Villanova Biellese. Hanno infatti lasciato perdere televisori,...
  • Muore a 53 anni travolto da un muro

    26-09-2017
    Non ce l'ha fatta Mauro Giordano, 53 anni, l'artigiano che è stato travolto da un muro di contenimento della piscina che stava costruendo nella...
  • Bimba di 4 anni muore nella notte

    26-09-2017
    Sconcerto a Villa Romanò, piccolo centro della Brianza, dove una bimba di soli quattro anni è morta a seguito di un'infezione. Si tratta...

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

  • A Biella un mercatino celtico

    26-09-2017
    Dopo il successo del concerto della Celtic Harp Orchestra dell’agosto scorso e dell’aperitivo celtico della scorsa settimana, proseguono alMuseo...
  • Cosa c'è al cinema

    17-09-2017
    La programmazione cinematografica nelle sale biellesi.
  • Una domenica con tantissime cose da fare

    17-09-2017
    Aperitivo sul battello fino al 01 ottobre 2017 - Enogastronomia - Orario: 12 Viverone, molo del lido Aperitivo sul battello.Ogni domenica e festivi.Ore...

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 13-09-2017
Sorpreso in auto con droga, non aveva patente, assicurazione e revisione 3 Sorpreso alla guida di un'autovettura in possesso di un piccolo quantitativo di droga, a seguito degli accertamenti da parte degli agenti della Questura...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia