All'Italia anche il Nations'Trophy

Leo vince gli Internazionali d'Italia: "Questa vittoria è per Teo"

Sono 132 le promesse del golf mondiale che compongono il field della 9ª edizione dei Reply Italian International Under 16 Championship Trofeo Teodoro Soldati, che scatteranno martedì prossimo e si concluderanno giovedi sul percorso del Golf Club Biella Le

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04-09-2015 alle ore 15:51:56.
leo-vince-gli-internazionali-ditalia-questa-vittoria-e-per-teo-560ff3d8536e23.jpg
Un momento della premiazione

Si tinge d’azzurro la 9ª edizione dei "Reply Italian International Under 16 Championship Trofeo Teodoro Soldati", terminati mercoledì a Magnano sul percorso del Golf Club Biella Le Betulle (par 73). La vittoria è andata al torinese del Royal Park Riccardo Leo che con una prova di grande regolarità e solidità ha consegnato una carta finale di 286 (-7), con quattro giri consecutivi sotto par (70 71 72 72), distanziando di 4 colpi lo svedese Viktor Hagborg-Asp, l’unico capace di abbozzare una rimonta.

Il quindicenne allievo del maestro Gianluca Baruffali, partito al comando nell’intensa giornata finale (che prevedeva 18 buche al mattino e 18 al pomeriggio), non si è fatto impressionare dai tentativi di recupero dei suoi avversari diretti e dall’inevitabile pressione di giocare nel team leader. Al mattino nel terzo giro ha recuperato i due bogey commessi nelle prime 9 buche con tre birdie alle buche 11, 15 e 18 per uno score di 72, al pomeriggio si è ripetuto con 2 bogey alla buca 2 e 12 prontamente recuperati (con due buche perfette e altrettanti birdie alla 5 e alla 6) per poi chiudere con un birdie al par 5 della 18 e lasciarsi cadere esausto e felice sul green abbracciato dal compagno di nazionale Andrea Romano che gli ha fatto da caddy nel finale.

Hagborg-Asp ha chiuso i due giri finali in 69 e 68 (per uno score totale di 289, -3) superando sul filo di lana l’inglese Alex Fitzpatrick che ha terminato in 290 (69 76 73 72, -2). Il sudafricano Hermanus Loubser si è fermato ai piedi del podio con una carta di 291 (74 75 69 73, -1).

Bene nei round finali anche gli altri azzurrini. Quinto posto per il padovano Leonardo Bellini (71 79 74 68, par) e il veronese Leonardo Novella (71 77 73 71, par) con lo score di 292. Seguiti dalla coppia di sudafricani composta da Luca Flippi e Luke Mayo con 294. Crollo nell’ultima giornata per il norvegese Markus Braadlie finito dal 2° al 14° posto. Diciassettesimo posto per il biellese del Gc Torino (campione italiano Cadetti) Massimiliano Campigli con lo score di 302 (76 75 77 74, +10), 22° l’altro biellese Gregorio De Leo (Gc Biella) con 305 (73 80 76 76, +13), 24° Andrea Romano con 306 (78 75 76 77, +14).

L’Italia, trascinata da Leo e con il contributo di Bellini e Romano, si era aggiudicata alla fine della seconda giornata il Nations’Trophy con 287 punti lasciando a 7 punti di distanza l’Inghilterra seconda classificata.

Momenti di grande commozione durante la premiazione, vissuta col pensiero rivolto a Teodoro Soldati. La sorella Chiara, accompagnata dalla famiglia, ha voluto ricordare con poche e toccanti parole quanto Teodoro amasse il golf e fosse legato a questo torneo. "Era un ragazzo fantastico, sempre gentile, sorridente e stimato da tutti, la sua scomparsa ha sconvolto tutti" ha detto il vicepresidente federale Antonio Bozzi, mentre il vincitore Leo gli ha dedicato il successo: "Questa vittoria è per il nostro più grande amico, questa vittoria e per te, ciao Teo!".

Il vincitore.

Riccardo Leo è nato a Torino il 20 marzo del 2000 e vive a Buttigliera Alta (Torino) vicino al circolo de Le Fronde dove ha mosso i primi passi golfistici a 6 anni. "Sono contentissimo – racconta -, è la gara in stagione a cui tenevo di più, soprattutto dopo quanto successo a Teodoro. Non mi era mai capitato di giocare così bene, ora ho la consapevolezza di riuscire a stare a questi livelli".

Tags: golf, le betulle, Magnano, reply italian international under 16, teodoro soldati

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia