Alasinistra - La rubrica di Roberto Pietrobon

L’arroganza al governo della nostra città

L'intervista di qualche giorno fa al Sindaco Pd, Marco Cavicchioli, potrebbe essere catalogata, negli annali della politica cittadina, come un insieme di banalità e di disinformazione.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08-07-2015 alle ore 17:12:38.
larroganza-al-governo-della-nostra-citta-560ff05d0fc8e3.jpg
Roberto Pietrobon

L'intervista di qualche giorno fa al Sindaco Pd, Marco Cavicchioli, potrebbe essere catalogata, negli annali della politica cittadina, come un insieme di banalità e di disinformazione.

Emerge, con cristallina evidenza, il primo dato: "il Pd mi appoggia" mentre, nella stessa pagina lo stesso giornale titola: "il Pd fa fronda" contro il Sindaco sul metodo fin qui adottato da questa Giunta nell'operare le scelte. Zero condivisione, incapacità di ascolto, arroganza nell'affrontare le proposte alternative e le voci critiche.

Cavicchioli dispensa ottimismo mentre sa benissimo che la stragrande maggioranza dei suoi consiglieri (e della città intera) è insofferente a molte delle sue ultime scelte (nidi, funicolare, piazza Duomo ecc) come dimostrato plasticamente in questi giorni. Il Sindaco dem nasconde la testa sotto la sabbia e tira dritto incurante delle voci che gli indicano il muro verso il quale sta andando a schiantarsi.

Se chi scrive è stato etichettato con i peggiori aggettivi in questo anno perché ha osato evidenziare le molte incongruenze tra il programma elettorale con il quale il centro sinistra aveva vinto nel giugno scorso e le scelte via via adottate, i consiglieri democratici non solo confermano queste incongruenze ma esprimono un sentimento più profondo e politicamente indiscutibile: "non siamo soldatini che alzano la mano a comando".

Probabilmente Cavicchioli si sente un piccolo Renzi e, con la stessa spocchia con la quale l'ex Sindaco di Firenze tratta deputati e senatori, anche lui vorrebbe una massa di sottoposti ossequiosi e obbedienti. Purtroppo per il Sindaco di Biella l'arma dell' "allora tutti a casa" non ha lo stesso effetto che ha per Renzi per il banale motivo che, a differenza di deputati e senatori a 15 mila euro al mese, i consiglieri democratici non si spaventano a rinunciare a 400 euro l'anno.

Biella è una città piccola e le notizie volano veloci di bocca in bocca. Così come le bugie o le mezze verità. Pensare poi che i consiglieri e le consigliere del Pd - che vivono molto di più in mezzo alla gente di buona parte di questa Giunta - rimangano indifferenti o insensibili alle molte sollecitazioni di chi li ha votati è un'ulteriore mancanza di stima e di considerazione verso chi, ad ogni consiglio comunale, permette a questa Giunta di andare avanti.

Siamo passati da un Sindaco che dispensava, verso chiunque, baci&abbracci a uno che invece - ad eccezione del suo "cerchio magico" - regala solo gelo&schiaffi. Una via di mezzo non sarebbe proprio possibile?

www.alasinistra.org

Tags: Alasinistra, Roberto Pietrobon, rubrica pietrobon

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia