I rossoblu oggi impegnati a Codogno

L'Angelico a caccia del pokerissimo

La formazione biellese insegue la quinta vittoria consecutiva

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08-02-2015 alle ore 00:00:00.
langelico-a-caccia-del-pokerissimo-560fe1174ac863.jpg
L'Angelico a caccia del pokerissimo

E’ aperta la caccia al pokerissimo in casa rossoblù. L’Angelico insegue infatti la quinta vittoria consecutiva.
Capitan Luca Infante e compagni oggi saranno impegnati sul parquet del palasport di Codogno (palla a due alle 18), ospiti dell’Assigeco Casalpusterlengo. Una partita che mette di fronte due squadre che godono di ottima salute. I lodigiani - neopromossi in seguito al ripescaggio della scorsa estate - hanno vinto cinque delle ultime sette partite, perdendo solamente a Brescia e l’ultima contro Torino, giocandosela comunque contro due avversarie costruite per stare ai vertici. Biella, come noto, cavalca una striscia di quattro successi in fila (Jesi, Ferentino, Trieste e proprio Brescia) e intende proseguire su questa strada, consolidando il terzo posto e la propria candidatura nel voler disputare una seconda parte di stagione da protagonista.

All’ombra del Mucrone la settimana è trascorsa nel migliore dei modi, con qualche accorgimento in più per i “soliti” acciacchi di Voskuil e i “problemini” di Berti, ma il colpaccio ai danni della Leonessa ha galvanizzato un ambiente già carico e dunque... lo spettacolo è assicurato. I rossoblù potranno poi puntare sul supporto dei propri tifosi (a Codogno sono attesi in 150-170 da Biella, ndr), oltre a quello degli “amici” di Piacenza - che dista appena una decina di minuti di macchina dal nuovo palasport di Codogno -, che verranno a sostenere gli ex Corbani - che ha allenato anche a Casalpusterlengo -, Sambugaro, Infante e Voskuil.

«Sarà una partita “vera”, molto diversa da ciò che si sarebbe potuto immagine solo un mese e mezzo fa - è l’analisi dello stesso coach Fabio Corbani -. Poche squadre riusciranno a vincere su questo campo e proprio alla luce di ciò un eventuale successo potrebbe valere doppio. L’Assigeco è una formazione solida, con la classe di Alvin Young e sotto canestro l’esperienza di Poletti e Ricci. Ha avuto qualche problema nel ruolo di playmaker a inizio stagione, complice l’infortunio di Canavesi. Ma adesso ha sistemato le cose con l’arrivo di Saccaggi, un giocatore che avevamo seguito anche noi e che ha talento e punti nelle mani, sa gestire il gioco e spingere il contropiede. Tutti ricordiamo ancora la gara dell’andata, una sfida dal punteggio bassissimo (Biella vinse 65-53, ndr) soprattutto nel primo tempo e nella quale Casalpusterlengo riuscì a rallentare il ritmo e a crearci non pochi grattacapi. Questa volta vogliamo riuscire a correre come piace a noi, come ci è più congeniale. Vogliamo giocare la nostra pallacanestro».

Doveroso infine dare uno sguardo all’attuale situazione di classifica. «Abbiamo due punti in più rispetto allo scorso anno a questo punto del campionato - spiega ancora Corbani -, tanto più che con una squadra in meno i punti in più potrebbero essere quattro, e obiettivamente ci troviamo in una posizione (sul terzo gradino del podio, ndr) del tutto inaspettata. Alle nostre spalle ci sono roster di gran lunga più forti, profondi ed esperti rispetto al nostro. Ma siamo qui e non abbiamo nessuna intenzione di mollare, neppure di un centimetro».
L’obiettivo dell’Angelico è quello di continuare così, quindi, continuare a stupire e a regalare gioie e soddisfazioni alla propria gente. Proprio come una settimana fa contro la “corazzata” Brescia. A cominciare da Casalpusterlengo...

Andrea Rossetti

Tags: Basket, Angelico, pallacanestro biella, Fabio Corbani, assigeco casalpusterlengo, codogno

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia