Martedì scorso il confronto con numerosi sindaci biellesi

L'Alleanza contro la povertà incontra gli amministratori

Si è svolto martedì 21 luglio 2014 l’incontro tra gli amministratori locali e le associazioni che hanno dato vita all’Alleanza contro la povertà nel Biellese.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-07-2014 alle ore 00:00:00.
lalleanza-contro-la-poverta-incontra-gli-amministratori-560fcbd897d3a3.jpg
L'Alleanza contro la povertà incontra gli amministratori

Si è svolto martedì 21 luglio 2014 l’incontro tra gli amministratori locali e le associazioni che hanno dato vita all’Alleanza contro la povertà nel Biellese.

All’invito rivolto dall’Alleanza hanno risposto con la loro presenza gli amministratori dei comuni di Biella, Cossato, Vigliano, Castelletto Cervo, Quaregna, Pettinengo, Pray, Ponderano, Ronco, Mosso, Lessona, Gaglianico, Andorno, Viverone. Erano inoltre presenti il Presidente e il Direttore del Consorzio dei servizi socio-assistenziali IRIS e il direttore del consorzio CISSABO.

Nell’incontro è stato evidenziato come la presenza di oltre 6 milioni di persone in Italia  in condizione di povertà assoluta, più di 10.000 nel solo Biellese,  richieda che il Governo metta la lotta alla povertà assoluta tra le sue priorità e adotti al più presto un piano nazionale per il contrasto alla povertà, così come avviene in tutti i paesi europei, ad eccezione dell’Italia e della Grecia.

I rappresentanti dell’Alleanza hanno formulato agli amministratori tre proposte:

  • È stato chiesto di predisporre un ordine del giorno da sottoporre ai rispettivi Consigli comunali con il quale si solleciti il Governo ad affrontare il dramma della povertà assoluta con un piano nazionale di contrasto alla povertà. Gli ordini del giorno approvati dovrebbero essere inoltrati al Presidente del Consiglio, al Presidente della Regione e all’ANCI;
  • È stata evidenziata la necessità di realizzare  una mappatura delle diverse azioni di contrasto della povertà poste in atto dagli enti locali e dai loro consorzi, dal volontariato sociale e dagli altri soggetti della società civile presenti sul territorio Biellese.  Tale mappatura dovrebbe essere tenuta aggiornata e messa a disposizione di tutti coloro che sono interessati. Scopo di tale azione è quello di  acquisire conoscenza di quanto si sta facendo, diffondere le buone pratiche, evitare la duplicazione di iniziative sullo stesso territorio, favorire la costruzione di azioni di rete volte a creare sinergie.  È anche stato proposto di valutare l’opportunità/utilità di costruire una banca dati degli interventi in atto sulle singole persone/famiglie;
  • Considerando che attualmente vi sono  associazioni impegnate nella contrasto alla povertà che devono pagare tasse, imposte e servizi alle amministrazioni comunali, si chiede che queste associazioni, quando possibile, vengano  esentate dal pagamento dei servizi e/o ricevano un contributo dalle amministrazioni almeno pari alle spese sostenute per i tributi locali.

Gli amministratori presenti hanno concordato sull’esigenza di un piano nazionale di contrasto alla povertà assoluta, hanno risposto positivamente alle proposte avanzate impegnandosi per la loro attuazione, hanno richiamato quanto si sta già facendo con le risorse a disposizione, hanno condiviso la necessità di costruire luoghi nei quali le organizzazioni della società civile e le amministrazioni pubbliche possano confrontarsi concretamente sulle cose da fare per combattere la povertà.

Note sull’Alleanza contro la povertà nel Biellese.

Nel novembre 2013 è nata in Italia l’Alleanza contro la povertà in Italia, mettendo insieme soggetti sociali, sindacati, istituzioni e terzo settore per la prima volta uniti dall’urgenza di promuovere adeguate politiche contro la povertà assoluta. Questa è una condizione che coinvolge un numero di persone, si manifesta in tutte le regioni d’Italia ed è presente anche nel nostro territorio. 

L’Alleanza contro la povertà in Italia chiede al governo di adottare un piano nazionale di lotta alla povertà che preveda interventi diversi a sostegno delle persone disposte ad impegnarsi nel realizzare un percorso per l’uscita dalle condizioni di povertà assoluta.

Nel mese di marzo del 2014, a livello locale si è costituita all’Alleanza contro la povertà nel Biellese.

Hanno aderito: ACLI, Caritas Italiana, ARCI, Azione Cattolica, CGIL, CISL, UIL, Confcooperative, Federazione Nazionale Società di San Vincenzo de Paoli, Centro Servizi Volontariato Biella, Gruppi di volontariato vincenziano,  Libera, Movimento dei Focolari, Associazione Piazza D’Uomo.

Scopo dell’Alleanza Biellese è quello di:

  • contribuire a creare una pressione dell’opinione pubblica sui diversi livelli di governo affinché siano adottate misure incisive e generalizzate di contrasto alla povertà assoluta;
  • favorire iniziative locali che nel quadro della sussidiarietà tra soggetti pubblici e privati rendano più efficace la lotta alla povertà
  • diffondere informazioni e conoscenze riguardo alle situazioni di povertà sul nostro territorio e alle azioni intraprese, o che si possono intraprendere, per sostenere le famiglie e le persone in condizioni di povertà assoluta.
Tags: alleanza contro la povertà, biella, solidarietà, iniziative

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

  • Travolto un pedone in piazza San Cassiano

    10-12-2016
    Incidente in piazza San Cassiano angolo via Italia a Biella. Poco dopo mezzogiorno un'autovettura ha travolto un pedone. Sul posto sono immediatamente...
  • Tampona il carro attrezzi del soccorso stradale

    10-12-2016
    Incidente questa mattina lungo l'autostrada A4 To-Mi. Una Citroen C3 con targa francese ha tamponato un carro attrezzi che si era appena rimesso in carreggiata...
  • Cossato: scontro tra due auto

    10-12-2016
    Incidente senza feriti ieri, venerdì 9 dicembre, in via Mazzini, a Cossato, nei pressi del distributore Eni. A scontrarsi, per cause in via di accertamento...

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia